Perchè questo sito?
Architettura
Appunti
Calcolatrici
Newsgroup
Ingegneria Elettrica
Ingegneria Elettronica
Ingegneria Gestionale
Ingegneria Informatica
Ingegneria Meccanica
L'ingegnere
Laureati e laureandi
Links d'ingegneria
Priscillo
Webring studenti
Macchine
Docente: Prof. Ing. Vito Maizza
Assistenti: Ing. D'Ambrosio, Ing. Pascazio


Consigli per il superamento dell'esame

Procurarsi le dispense "Turbomotori a vapore", "Macchine pneumofore" e il libro del professore "Centrali elettronucleari - Macchine ed impianti". E' fondamentale seguire il corso, e partecipare alle esercitazioni, che vanno consegnate al docente, il quale ve le restituisce corrette alla fine del corso. Gli elaborati, opportunamente rilegati, saranno consegnati nuovamente al professore al momento dell'esame. Presentarsi all'esame con una o più esercitazioni mancanti è da autolesionisti!

Per quanto riguarda la preparazione per l'esame scritto conviene procurarsi le esercitazioni svolte negli anni precedenti: i problemi sono sempre gli stessi.

All'orale, che solitamente si svolge lo stesso giorno dello scritto, o il successivo, sono molto frequenti domande sulle centrali nucleari. In particolare consiglio di imparare bene gli schemi delle varie centrali (PWR, BWR, a metallo liquido) e dei principali generatori di vapore e di dedicare particolare attenzione allo smaltimento dei rifiuti radioattivi. Imparate a memoria i gli isotopi del Cesio più e meno pericolosi.

Una delle dimostrazioni più richieste è quella relativa alla formula del numero di giri caratteristico per le turbine idrauliche. Delle t. Pelton ricordate la config. di max. rendimento e di max. spinta.

Molti cadono sui carburatori: gli schemi da imparare sono quelli che disegna il prof. a lezione. In particolare imparate bene come funzionano il carburatore a getto compensatore e quello ad aria antagonista ed i relativi diagrammi (Rapporto stechiometrico, numero di giri).

Dei motori a combustione interna il prof. chiede spesso i diagrammi polari (quelli che indicano i vari angoli di manovella, es. anticipo accensione, ecc.).

Imparate a memoria le varie temperature e pressioni che si hanno negli impianti a vapore, nei generatori di vapore, nei motori a c.i., nelle turbine a gas, negli impianti nucleari.

Se non riuscite a trovare informazioni sul ciclo Stirling, vi consiglio di visitare questi due siti: http://www.mech.saitama-u.ac.jp/kiriki/begin/princi2.html e http://www.stirlingcycle.com/piston_a.htm.
Il primo contiene lo schema che usa il professore, il secondo una simpatica animazione che illustra il funzionamento del motore.

Spero che queste informazioni, anche se parziali (sapere queste cose non basta per superare l'esame!) possano esservi d'aiuto.