Utenti collegati: 22 
 
it.diritto
Le questioni del diritto in Italia

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: expli@cand.um  Mostra tutti i messaggi di expli@cand.um
Titolo: Ora lo dicono anche i numeri: gli immigra ti commettono più reati degli italiani (in per centuale).
Newsgroup: it.diritto, it.politica, it.discussioni.consumatori.tutela
Data: 08/02/2018
Ora: 00:27:37
Nascondi headers
 
  Path: mynewsgate.net!peer03.iad!feed-me.highwinds-media.com!news.highwinds-media.com!feeder-out2.eu1.usenetexpress.com!feeder.usenetexpress.com!feeder-in1.eu1.usenetexpress.com!newsfeed.xs4all.nl!newsfeed9.news.xs4all.nl!newsfeed.eweka.nl!eweka.nl!feeder3.eweka.nl!news.unit0.net!eternal-september.org!feeder.eternal-september.org!reader02.eternal-september.org!.POSTED!not-for-mail
From: "expli@cand.um" <expli@cand.um>
Newsgroups: it.diritto,it.politica,it.discussioni.consumatori.tutela
Subject: =?UTF-8?B?T3JhIGxvIGRpY29ubyBhbmNoZSBpIG51bWVyaTogZ2xpIGltbWlncmE=?= =?UTF-8?B?dGkgY29tbWV0dG9ubyBwacO5IHJlYXRpIGRlZ2xpIGl0YWxpYW5pIChpbiBwZXI=?= =?UTF-8?B?Y2VudHVhbGUpLg==?=
Date: Thu, 08 Feb 2018 00:27:37 +0100
Organization: A noiseless patient Spider
Lines: 58
Message-ID: <p5g20g$c4m$1@dont-email.me>
Mime-Version: 1.0
Content-Type: text/plain; charset=UTF-8; format=flowed
Content-Transfer-Encoding: 8bit
Injection-Date: Wed, 7 Feb 2018 23:27:13 -0000 (UTC)
Injection-Info: reader02.eternal-september.org; posting-host="3aafe0dcaa76670ae6d4a58c4b9a2dc4"; logging-data="12438"; mail-complaints-to="abuse@eternal-september.org"; posting-account="U2FsdGVkX18EMb3UZPb7MI43pjRxFGpXB54sQuHk+0E="
User-Agent: AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko)
Cancel-Lock: sha1:9xcADSb3sgp4WTEXcH3khTqnQk0=
X-Received-Bytes: 4685
X-Received-Body-CRC: 2066013225

Immigrati, la verit&agrave; nei numeri: &quot;Crimini 6 volte pi&ugrave; di italiani&quot;<br /> <br /> Il sociologo Luca Ricolfi: &quot;Il tasso di criminalit&agrave; relativo degli<br /> stranieri &egrave; pi&ugrave; alto di quello dei nativi in tutta Europa. In Ue<br /> delinquono 4 volte di pi&ugrave; dei nativi, in Italia 6 volte di pi&ugrave;&quot;<br /> <br /> Uno studio pubblicato ieri dal Sole24Ore, e finito da qualche tempo sul<br /> tavolo del Viminale, mostra infatti come da agosto 2016 al luglio 2017<br /> le denunce per vari reati sono state 839.496 di cui ben 241.723 portano<br /> il nome di un extracomunitario. Cosa significa? Che se si considera il<br /> rapporto tra il numero di denunce e la popolazione (gli stranieri in<br /> Italia sono solo il 9,5%), gli immigrati hanno un tasso relativo di<br /> criminalit&agrave; del 4,78% (contro l'1,07% degli autoctoni).<br /> <br /> In un'intervista a La Verit&agrave;, il sociologo Luca Ricolfi, docente di<br /> Analisi dei dati all&rsquo;Universit&agrave; di Torino, ha spegato come questi<br /> numeri in realt&agrave; non siano affatto una &quot;notizia&quot;. Da anni infatti<br /> studiosi e sociologi studiano e commentano l'incidenza dei crimini<br /> degli immigrati negli Stati ospitanti. &quot;Il tasso di criminalit&agrave;<br /> relativo degli stranieri &egrave; pi&ugrave; alto di quello dei nativi in tutta<br /> Europa (salvo Irlanda e Lettonia) - spiega Ricolfi - e in Italia &egrave;<br /> sopra la media europea. In Europa gli stranieri delinquono 4 volte di<br /> pi&ugrave; dei nativi, in Italia 6 volte di pi&ugrave;&quot;.<br /> <br /> Dati che sbugiardano una certa sinistra tanto attenta ad intestarsi le<br /> lotte in favore di tutti i migranti. Anche dei clandestini. Eppure -<br /> aggiunge il sociologo - &quot;esiste una differenza fortissima fra stranieri<br /> regolari e irregolari. Giusto per dare un ordine di grandezza: gli<br /> immigrati regolari delinquono circa 3 volte pi&ugrave; degli italiani, quelli<br /> irregolari 30 volte&quot;. Questo dimostra come gestire i flussi migratori,<br /> limitando gli ingressi illegali e rispedendo indietro i clandestini<br /> potrebbe ridurre il tasso di reati.<br /> <br /> Resta una domanda: perch&eacute; la sinistra considera razzisti e &quot;populisti&quot;<br /> tutti quelli che si oppongono agli arrivi di massa? Per Ricolfi &quot;una<br /> sottile catena semantica di associazioni mentali tende a trasformare il<br /> senso delle parole: xenofobia = odio per lo straniero = razzismo =<br /> fascismo = nazismo&quot;. Un vizio dei &quot;venerati maestri progressisti, che<br /> credono che basti raccontare alla gente che il peso dei reati degli<br /> stranieri sul totale sta diminuendo (cosa vera, gli ultimi dati del<br /> Ministero dicono anche questo) per convincere la gente a stare<br /> tranquilla. Sarebbe come dire alle donne: non dovete preoccuparvi, da<br /> anni gli stupri stanno diminuendo&quot;. Perch&eacute; la sinistra si comporta<br /> cos&igrave;? &quot;Certe credenze erronee - conclude il sociologo - hanno una<br /> potente funzione identitaria: aiutano l&rsquo;elettore progressista a<br /> sentirsi migliore, pi&ugrave; civile, pi&ugrave; aperto dell&rsquo;elettore che di sinistra<br /> non &egrave;&quot; e &quot;i politici di sinistra hanno un disperato bisogno di trovare<br /> altre ragioni per far credere ai loro elettori di essere ancora dalla<br /> parte giusta. Di qui una mutazione storica, forse irreversibile: la<br /> sinistra odierna di tutto si occupa, dalle coppie di fatto allo ius<br /> soli, dal testamento biologico alla propaganda fascista, dai diritti<br /> dei gay al reato di tortura, tranne di ci&ograve; che starebbe a cuore ai ceti<br /> popolari: pi&ugrave; sicurezza e pi&ugrave; posti di lavoro&quot;.<br /> <br /> Claudio Cartaldo - Ven, 29/09/2017 - 10:57<br /> <br /> http://www.ilgiornale.it/news/cronache/immigrati-verit-nei-numeri-crimini-6-volte-pi-italiani-1447414.html<br />
 

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links