Utenti collegati: 36 
 
italia.firenze.discussioni
Tutto cio' che riguarda Firenze.

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Skinbones  Mostra tutti i messaggi di Skinbones
Titolo: Branco impazzito aggredisce passanti la notte di Capodanno
Newsgroup: italia.firenze.discussioni
Data: 03/01/2018
Ora: 16:37:24
Mostra headers
 
  Piazza della Repubblica: branco impazzito aggredisce passanti la notte <br /> di Capodanno<br /> <br /> &quot;Bottigliate, cazzotti e testate a chiunque si trovasse di fronte al <br /> loro passaggio&quot;, il racconto di chi era presente<br /> Alessia Benelli<br /> 03 gennaio 2018 13:07<br /> <br /> http://www.firenzetoday.it/cronaca/piazza-repubblica-branco-violenza-capodanno.html<br /> <br /> &quot; *Un gruppo,composto da circa una dozzina di giovani uomini di <br /> origine* *africana , ci ha aggredito senza alcun motivo la notte di <br /> Capodanno* *in Piazza della Repubblica* &quot;. E' quanto riferito da un <br /> trentenne romano allo zio da cui era ospite la notte dell'ultimo <br /> dell'anno. La vicenda &egrave; stata raccontata su Facebook anche dallo zio di <br /> uno dei romani coinvolti. Almeno sei persone sarebbero dovute andare al <br /> pronto soccorso a causa delle violenze subite. Dai racconti di chi era <br /> presente sembra che la gang abbia iniziato a tirare testate, pugni e <br /> bottiglie rotte a tutti coloro che incontravano lungo il loro <br /> passaggio.<br /> <br /> Un 17enne di Scandicci era in Via della Pellicceria con tre amici <br /> intorno alle 4 della mattina del primo gennaio. &quot;Improvvisamente un <br /> uomo che faceva parte del gruppo, ha colpito mio figlio dandogli una <br /> testata sul naso - racconta la madre del 17enne -. E' subito caduto a <br /> terra in una pozza di sangue (il colpo gli ha rotto il naso)&quot;. <br /> &ldquo;Scappate forza&rdquo;, avrebbe urlato un giovane di colore al gruppo di <br /> amici. I ragazzi hanno aiutato lo scandiccese a rialzarsi e sono corsi <br /> fino a Via Calzaiuoli dove hanno chiamato il 118. Il 17enne &egrave; stato <br /> portato all&rsquo;Ospedale di Santa Maria Nuova dove &egrave; stato raggiunto dai <br /> genitori. Qui altri tre uomini, trentenni di Roma, si stavano facendo <br /> medicare a causa delle violenze subite da quello stesso gruppo.<br /> <br /> I romani intorno alle 4 e 10 del primo gennaio si trovavano di fronte <br /> al bar &ldquo;Le Giubbe Rosse&rdquo; in Piazza della Repubblica. Improvvisamente <br /> sarebbero stati colpiti dal gruppo di africani senza alcun motivo <br /> apparente. Calci, pugni, e testate. Una volta caduti a terra ai romani <br /> sarebbero arrivati calci in pieno volto. Ai trentenni sono stati <br /> diagnosticati trauma cranici, fratture nasali e mascellari. Ad uno sono <br /> saltati quasi tutti i denti. La furia della gang per&ograve; sembrava <br /> inarrestabile. Sempre vicino a &quot;Le Giubbe Rosse&quot; un quarantenne <br /> fiorentino stava festeggiando il nuovo anno. Il quarantenne ha ricevuto <br /> una bottigliata in testa ed &egrave; finito a Santa Maria Nuova dove gli &egrave; <br /> stato diagnosticato un trauma cranico e gli hanno dovuto mettere dei <br /> punti di sutura. Anche l&rsquo;amico del quarantenne sarebbe stato colpito <br /> dalla banda.<br /> <br /> I romani una volta rientrati a casa avrebbero sporto denuncia presso i <br /> carabinieri della loro citt&agrave;. La mamma del 17enne di Scandicci ha <br /> denunciato tutto alla polizia di Firenze. Le forze dell&rsquo;ordine hanno <br /> riferito alla donna che visioneranno le immagini delle videocamere di <br /> sorveglianza della zona per cercare di risalire agli autori <br /> dell&rsquo;aggressione. &ldquo;Mio figlio mi ha raccontato che sembrava di essere <br /> nel film &lsquo;Arancia Meccanica&rsquo; - spiega la donna -. Non &egrave; giusto che una <br /> persona non sia libera di poter passare tranquillamente l&rsquo;ultimo <br /> dell&rsquo;anno, soprattutto nel centro di una citt&agrave; come Firenze&rdquo;.  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere piďż˝ volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links