Utenti collegati: 18 
 
it.arti.fotografia
La fotografia

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: ADPUF  Mostra tutti i messaggi di ADPUF
Titolo: L'Italia attraverso gli scatti dell'archivio del CRAF
Newsgroup: free.it.arti.fotografia, free.it.cultura.fotografica, it.arti.fotografia
Data: 14/07/2017
Ora: 23:31:35
Mostra headers
 
  http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=53920&IDCategoria=252<br /> <br /> 10 mostre in 7 diverse sedi, dove saranno esposti i lavori di<br /> pi&ugrave; di 30 fotografi. Stiamo parlando del fitto programma di<br /> esposizioni organizzate dal CRAF, (Centro Ricerca e<br /> Archiviazione della Fotografia) organismo dedicato alla<br /> ricerca, riproduzione, studio, catalogazione, archiviazione<br /> del patrimonio fotografico del territorio. Si inizia il 1<br /> luglio con il doppio appuntamento a Palazzo Tadea a<br /> Spilimbergo con l&rsquo;intramontabile Letizia Battaglia e i <br /> ritratti di personaggi del mondo dello spettacolo firmati<br /> Mattia Balsamini, attualmente insegnante di fotografia allo<br /> IUAV di Venezia e allo IED di Torino. Dal 14 luglio A Villa<br /> Carnera a Sequals, in provincia di Pordenone, saranno esposti<br /> invece i lavori di Evaristo Fusar dedicati a Primo Carnera, il<br /> pugile e lottatore nato a Sequals che ebbe grande successo<br /> nella prima met&agrave; del Novecento. Nel corso degli anni il CRAF<br /> ha arricchito anche il proprio archivio dedicato al cinema,<br /> che comprende foto di Michelangelo Antonioni sul set di Blow<br /> Up, fotografie di scena di Giovanni Battista Poletto per Le<br /> quattro Giornate di Napoli, scatti firmati da Orville Snider,<br /> Horst von Harbou, Erich Lessing, Mario De Biasi, Inge Morath,<br /> John Phillips, Antonio Galvez, e tanti altri, tutti in mostra<br /> dal 15 luglio al 17 agosto alla Terrazza Mare di Lignano<br /> Sabbiadoro. Quinto appuntamento dal 29 luglio al 3 settembre<br /> alla Scuola d&rsquo;Ambiente di Barcis con &quot;Friuli 1992&rdquo; di Paul<br /> Scheuermeier, fotografo che, nel 1919, ricevette l&rsquo;incarico da<br /> parte dei linguisti Karl Jaberg e Jakob Jud di prendere parte<br /> ai rilevamenti finalizzati alla stesura dell&rsquo;Atlante<br /> Linguistico dell&rsquo;Italia e della Svizzera Meridionale<br /> occupandosi, in particolare, dell&rsquo;Italia settentrionale; nel<br /> 1922 realizz&ograve; 142 immagini, ognuna corredata da una scheda sul<br /> nome degli oggetti rappresentati in Friuli e nell&rsquo;Istria. Ma<br /> le sorprese non finiscono qua, e infatti, da settembre a<br /> novembre, la Chiesa di San Lorenzo di San Vito al Tagliamento<br /> (Pordenone), ospiter&agrave; in parallelo tre diverse mostre. Ma<br /> iniziamo con ordine. Fino al 10 settembre in mostra gli scatti<br /> di Gabriele Basilico, in particolare immagini tratte da &quot;Bord<br /> de Mer&rdquo;, gruppo di paesaggi realizzati in Italia, Portogallo e<br /> Spagna, una serie dedicata alla Svizzera, e un altro nucleo di<br /> lavori dedicati alla ricostruzione di Gemona del Friuli. Si<br /> continua con &quot;Segni della vita Contadina&rdquo;, dal 16 settembre al<br /> 22 ottobre, un lavoro di ricerca e di riprese fotografiche<br /> realizzato nel 1999 dal commune di San Vito sulle ultime<br /> tracce della cultura costruttiva popolare e finalizzato al<br /> censimento fotografico del patrimonio esistente, completo di<br /> rilievi e mappe che aiutano a leggere il territorio. Dal 4<br /> novembre al 7 gennaio invece, viene presentata al pubblico per<br /> la prima volta una grande mostra fotografica dove saranno<br /> esposte 150 opere dei pi&ugrave; importanti fotografi veneti<br /> dell&rsquo;ultimo secolo: Fulvio Roiter, Gianni Berengo Gardin, I<br /> Fratelli Bassotto, Roberto Salbitani, Pino Guidolotti,<br /> Gianantonio Battistella, Marco Zanta e Cesare Gerolimetto. <br /> Ultimi due appuntamenti a Udine, il primo alla Galleria Tina<br /> Modotti che, dal 29 settembre presenta una piccola selezione<br /> di opere di Newsha Tavakolian, entrata nel 2016 a fare parte<br /> Magnum, dedicate alle donne della Siria e dell&rsquo;Iraq in guerra<br /> contro l&rsquo;ISIS. La Chiesa di San Francesco invece, in<br /> collaborazione con il Comune di Udine e il Museo Ken Damy di<br /> Brescia, inaugura il 30 settembre un&rsquo;esposizione dedicata alle<br /> donne protagoniste della storia della fotografia<br /> internazionale del XX secolo: da Florence Henri a Margaret<br /> Bourke White, da Tina Modotti a Imogen Cunningham e Dorothea<br /> Lange, fino alle fotografe contemporanee. Saranno presenti le<br /> pi&ugrave; importanti autrici a livello mondiale, che con impegno e<br /> passione hanno lasciato, e continuano a lasciare, impronte<br /> indelebili nell&rsquo;evoluzione della fotografia. (NG)<br /> <br /> <br /> -- <br /> AIOE &deg;&iquest;&deg; <br /> Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!<br /> Qui &egrave; Usenet, non &egrave; il Web!  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere piďż˝ volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links