Utenti collegati: 26 
 
it-alt.politica.lega-nord
La politica della Lega Nord

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: pgm  Mostra tutti i messaggi di pgm
Titolo: Quelli contro i crocifissi di legno ma no quelli veri
Newsgroup: it-alt.politica.lega-nord
Data: 08/09/2015
Ora: 20:14:19
Nascondi headers
 
  Path: mynewsgate.net!peer01.iad.highwinds-media.com!feed-me.highwinds-media.com!cyclone01.ams2.highwinds-media.com!news.highwinds-media.com!voer-me.highwinds-media.com!goblin3!goblin2!goblin.stu.neva.ru!aioe.org!.POSTED!not-for-mail
From: pgm <piergiorgio.marchiori@alice.it>
Newsgroups: it-alt.politica.lega-nord
Subject: Quelli contro i crocifissi di legno ma no quelli veri
Date: Tue, 8 Sep 2015 20:14:19 +0200
Organization: Aioe.org NNTP Server
Lines: 65
Message-ID: <msn8i9$cnn$5@speranza.aioe.org>
NNTP-Posting-Host: SKNog0tyZgFgrcQq3yugtQ.user.speranza.aioe.org
Mime-Version: 1.0
Content-Type: text/plain; charset=UTF-8; format=flowed
Content-Transfer-Encoding: 8bit
X-Complaints-To: abuse@aioe.org
User-Agent: Mozilla/5.0 (Windows NT 10.0; WOW64; rv:38.0) Gecko/20100101 Thunderbird/38.2.0
X-Notice: Filtered by postfilter v. 0.8.2
X-Mozilla-News-Host: news://aioe.org:119
X-Received-Body-CRC: 1390210031
X-Received-Bytes: 3289

<br /> Immigrati nella cittadina veneta di Eraclea, dove ho<br /> anche parenti:<br /> le notizie che mi giungono sono queste: i &ldquo;profughi&rdquo;<br /> stanno tutto il giorno stesi per terra davanti al<br /> condominio che hanno in dotazione, buttano regolarmente<br /> nei cestini il cibo che non ritengono all&rsquo;altezza,<br /> passano il tempo a chattare con i telefonini,<br /> protestano perch&eacute; non hanno l&rsquo;aria condizionata....<br /> Ma quale italiano povero potrebbe permettersi<br /> altrettanto? Queste cose, Eccellenze reverendissime<br /> religiose e civili, la gente le vede e le giudica.<br /> E non si pu&ograve; mettere la testa sotto la sabbia e<br /> far finta che non esistano.<br /> Non &egrave; che essere cristiani comporti anche non fare<br /> dei ragionamenti raso terra, da persone normali,<br /> anzich&eacute; da teologi o intellettuali.<br /> Per puzzare come il gregge bisogna uscire dai palazzi<br /> e stare in mezzo alla gente e sentire dalla gente<br /> quanto &egrave; frustrante vivere esperienze come quelle<br /> in atto.<br /> <br /> Per risolvere il problema dei profughi gi&agrave; in Italia<br /> io propongo:<br /> <br /> a) obbligo per tutti i profughi di frequentare almeno<br /> quattro ore al giorno di scuola d&rsquo;italiano per i primi<br /> sei mesi dall&rsquo;arrivo in Italia, poi lavoro obbligato<br /> <br /> b) lavori socialmente utili di tutti i profughi idonei<br /> al lavoro e messa a disposizione di aziende che abbiano<br /> bisogno di manovalanza generica di tutti i profughi che<br /> non sono utilizzabili dai Comuni.<br /> <br /> c) Le aziende che ne beneficiano dovranno dare un<br /> contributo allo Stato chi li mantiene.<br /> <br /> d)affidare ai Comuni, su prontuari predisposti dallo<br /> Stato, il compito di decidere chi ha il diritto di<br /> asilo da chi invece questo diritto non ha e quindi<br /> deve essere espulso.<br /> <br /> e) espulsione immediata di chi non rispetta le leggi<br /> italiane e le norme di civile convivenza e di creare<br /> disordine sociale.<br /> <br /> f) far sottoscrivere, all&rsquo;atto di assegnazione di<br /> alloggio, la notifica che il mantenimento avverr&agrave;<br /> per solo due anni, trascorsi i quali ogni profugo<br /> deve provvedere da s&eacute; sia all&rsquo;alloggio e sia a<br /> reperire un lavoro e ad essere finanziariamente<br /> autonomo.<br /> <br /> g) controlli da parte della guardia di Finanza almeno<br /> mensili, sulla gestione economica e finanziaria da<br /> parte delle cooperative ad altri enti che gestiscono<br /> attualmente i profughi.<br /> <br /> Negrieri coloro che portano in Italia i profughi con<br /> i barconi, ma altrettanto chi in Italia approfitta di<br /> queste emergenze; &ldquo;Roma docet&rdquo;.<br /> <br /> <br /> <br />
 

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere piďż˝ volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links