Utenti collegati: 8 
 
it.discussioni.energia
Energia e dintorni

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Roberto Deboni DMIsr  Mostra tutti i messaggi di Roberto Deboni DMIsr
Titolo: AEEGSI ora ARERA ed il caos che ha combinato
Newsgroup: it.discussioni.energia
Data: 15/02/2018
Ora: 01:38:26
Mostra headers
 
  Ho dovuto farsi condannare per cambiare:<br /> <br /> &lt;https://www.arera.it/it/docs/18/050-18.htm><br /> <br /> &lt;https://www.arera.it/allegati/docs/18/050-18.pdf><br /> <br /> Art.1<br /> 1.1 Il presente articolo disciplina il meccanismo di<br /> riconoscimento dei crediti altrimenti non recuperabili<br /> unicamente connessi agli oneri generali di sistema a<br /> partire dal 1 gennaio 2016 che le imprese distributrici<br /> versano alla CSEA e al GSE.<br /> <br /> ....etc...<br /> <br /> Il caos nasce dalla natura degli oneri di sistema,<br /> una tassa non tassa, ovvero l'imputazione di una<br /> onere che dovrebbe essere a carico del bilancio<br /> pubblico, invece in modo diretto ai clienti<br /> elettrici. E dal fatto che &quot;devono&quot; essere<br /> incassati anche dai morosi. L'AEEGSI, ora ARERA,<br /> aveva assurdamente stabilito che la differenza<br /> doveva essere coperta dai distributori.<br /> <br /> Come dire che l'IVA non pagata dai clienti morosi<br /> dovesse essere pagata di venditori (la beffa oltre<br /> il danno). Naturalmente il Consiglio di Stato ha<br /> dato torto ai funzionari della autorita' (e chi<br /> paga tutte le spese legali ?). E cosi' si e'<br /> accumulato un notevole debito.<br /> <br /> E ci sono ancora stupidi che auspicano la tariffa<br /> di Stato ? Guardate cosa accade con la componente<br /> &quot;non libera&quot; del mercato elettrico. Una deliberata<br /> farraginosita per ostacolare chi vuole capire la<br /> sostanza e fare credere che occorra rivolgersi a<br /> &quot;consulenti&quot; per capire cio' che accade.<br /> <br /> E ... il resto ve lo lascio commentare a voi.  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links