Utenti collegati: 11 
 
it.discussioni.energia
Energia e dintorni

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Roberto Deboni DMIsr  Mostra tutti i messaggi di Roberto Deboni DMIsr
Titolo: Centrale Ohi e notizie verso altre notizie
Newsgroup: it.discussioni.energia
Data: 09/12/2017
Ora: 06:38:47
Mostra headers
 
  In Giappone il mese scorso c'e' chi si oppone:<br /> <br /> &lt;http://the-japan-news.com/news/article/0004090746><br /> <br /> &quot;Shiga Gov. Taizo Mikazuki reiterated his opposition on Sunday<br /> to the restarts of the Nos. 3 and 4 reactors of Kansai Electric<br /> Power Co.&rsquo;s Oi nuclear plant in neighboring Fukui Prefecture.&quot;<br /> <br /> Per chi vuole vedere dove e' Shiga:<br /> <br /> &lt;https://en.wikipedia.org/wiki/Shiga_Prefecture><br /> <br /> dove e' la cenrale:<br /> <br /> &lt;https://en.wikipedia.org/wiki/%C5%8Ci_Nuclear_Power_Plant><br /> <br /> e la prefettura di Fukui:<br /> <br /> &lt;https://en.wikipedia.org/wiki/Fukui_Prefecture><br /> <br /> La citta' di Takashima in Shiga e' a meno di 30 km dalla<br /> centrale di Ohi, quindi e' comprensibile una ipotesi di<br /> preoccupazione in caso di &quot;catastrofe&quot; alla centrale.<br /> <br /> Poi abbiamo un altro giornale che riporta un altra notizia:<br /> <br /> &lt;http://www.asahi.com/ajw/articles/AJ201711270046.html><br /> <br /> &lt;https://web.archive.org/web/20171127115959/http://www.asahi.com/ajw/articles/AJ201711270046.html><br /> <br /> Il governatore di Fukui, Issei Nishikawa, ha firmato l'assenso<br /> al riavvio della centrale di Ohi, dopo che era stato l'assenso<br /> da parte della assemblea prefetturale di Fukui e della<br /> amministrazione municipale del paese di Ohi (che ospita la centrale).<br /> <br /> Nulla da eccepire sulle diverse scelte dei due giornali.<br /> La notizia non e' di particolare interesse, perche' si tratta<br /> solo di una questione burocratica (l'assenso positivo era gia'<br /> atteso). L'importante e' che tutti i giornali del paese abbiano<br /> posizioni diverse, evitando di limitarsi a riportare il<br /> canovaccio di veline governative o di un ordine dei giornalisti<br /> (che, con potere di blocco della professione, esiste solo in<br /> Italia). Altrimenti, se tutti i giornali dessero solo la notizia<br /> dei &quot;niet&quot;, si diffonderebbe sottilmente una convinzione che non<br /> ci sia nessuno di favorevole ad una posizione diverse: che e'<br /> poi il principio su cui si basa la propaganda fascista (diffondere<br /> idee che non hanno collegamento con la realta').<br /> <br /> Purtroppo in Italia non e' cosi': su notizie specifiche (io direi<br /> su argomenti &quot;tabu'&quot;) la stampa fornisce solo una versione, solo<br /> una parte della storia. E cosi' trovo anche tra colleghi laureati,<br /> da cui ci si aspetterebbe una conoscenza tecnica almeno un po'<br /> superiore a quella della &quot;plebe&quot;, delle forti convinzioni la<br /> cui irrazionalita' diventa evidente quando gli pongo le domande<br /> &quot;giuste&quot;.<br /> <br /> In ogni caso, questi due reattori sono quelli che sono stati<br /> bloccati da un &quot;giudice a berlino&quot;, che aveva accettato una<br /> pretestuosa richiesta di una ingiunzione di fermo nel 2014 da<br /> parte di antinuclearisti della prefettura confinante.<br /> Alla fine, arrivati all'appello, la richiesta e' stata respinta<br /> e l'ingiunzione provvisoria cancellata.<br /> <br /> Se non ci sono ulteriori sorprese, tra un mese riparterebbe<br /> l'unita'3 ed a marzo l'unita' 4 ad Ohi.<br /> <br /> <br /> Riguardo alla prima notizia, ove leggiamo:<br /> <br /> &quot;We&rsquo;re not in an environment that allows us to agree to the<br /> restarts of the reactors, in view of persistent concern among<br /> the residents of our prefecture,&rdquo; Mikazuki said at a meeting<br /> with Masaharu Nakagawa, minister for nuclear emergency<br /> preparedness, in Otsu.&quot;<br /> <br /> [Non siamo in una condizione che ci consente di essere d'accordo<br /> con le ripartenze dei reattori, in vista della preoccupazione<br /> persistente tra i residenti della nostra prefettura&quot;, ha detto<br /> Mikazuki (governatore di Shiga) in un incontro con Masaharu<br /> Nakagawa, ministro per la protezione civile nucleare, a Otsu.]<br /> <br /> Non capisco la reazione &quot;mite&quot; della azienda elettrica, la<br /> Kansai Electric Power Company con sede ad Osaka (che non va<br /> confusa con la discutibile KEPCo di Kyoto). Essa ha<br /> tutte le carte per essere &quot;indignata&quot; per le affermazione<br /> precedenti:<br /> <br /> &lt;https://en.wikipedia.org/wiki/Kansai_Electric_Power_Company#Accidents_and_incidents><br /> <br /> Gli antinuclearisti hanno scavato a fondo per cercare &quot;merda&quot; su<br /> questa azienda, ma sono solo riusciti a trovare:<br /> <br /> - un evento del 2004, nell'edificio turbine, in cui 5 dipendenti<br /> sono stati uccisi da una forte fuga di vapore, fatto che puo'<br /> avvenire, e purtroppo avviene, in qualsiasi centrale<br /> termoelettrica, a carbone, etc. Il vapore nelle condizioni di una<br /> centrale termoelettrica (a temperature di 500 Celsius ed oltre) e'<br /> pericoloso come se fosse un acido: cuoce la carne vivente<br /> in pochi secondi;<br /> <br /> - un evento del 2006, due dipendenti hanno inalato i fumi e sono<br /> stati ricoverati in ospedale a seguito di un incendio nella area<br /> in cui si impacca la cenere in bidoni dell'area di incenerimento<br /> rifiuti della centrale Ohi. Nessuna fuga radioattiva e' stata<br /> rilevata;<br /> <br /> L'azienda e' tra le migliori in Giappone ed usa reattori PWR.<br /> Essa potrebbe reagire indignata verso il signore Mikazuki<br /> perche':<br /> a) non ha mai avuto incidenti per quanto riguarda la sezione<br /> nucleare<br /> b) nella storia dei reattori a fissione, nessun PWR ha mai<br /> causato una evacuazione di massa: dopotutto e' ora di smetterla<br /> di fare di tutta un erba un fascio; ci sono reattori e reattori,<br /> i BWR hanno un circuito misto che crea problemi quando accade<br /> qualcosa di serio. Un PWR ha circuiti separati, con quella del<br /> reattore totalmente isolata nell'edificio contenitore e finora<br /> non c'e' stato un evento che abbia avuto riflessi significativi<br /> fuori dall'edificio contenitore.<br /> <br /> Quindi implicare timori per una tecnologia che dopo oltre<br /> mezzo secolo non ha causato nulla di serio, e' come minimo<br /> insultante verso operatori che l'hanno scelta e si sono<br /> comportamenti bene.  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links