Utenti collegati: 26 
 
it-alt.salute.medicina-alternativa
Cure naturali e medicina complementare

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: dominique.quattrocchi@gmail.com  Mostra tutti i messaggi di dominique.quattrocchi@gmail.com
Titolo: LETTERA APERTA Al Ministro della Giustizia Angelino Alfano Al Ministro per la Pubblica amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta
Newsgroup: it-alt.salute.medicina-alternativa
Data: 01/12/2013
Ora: 16:14:12
Mostra headers
 
  LETTERA APERTA<br /> <br /> Al Ministro della Giustizia Angelino Alfano<br /> Al Ministro per la Pubblica amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta<br /> <br /> Il sottoscritto Quattrocchi Dominique, n. il 7.3.1971 ad Annecy (F), domici=<br /> liato in via Verdi, 18 San Giovanni Teatino gi=E0 Presidente e poi Liquidat=<br /> ore della Societ=E0 Cooperativa Sociale Cearpes a r.l. ONLUS, di S.Giovanni=<br /> Teatino (CH), ora gestita da Liquidatori di nomina ministeriale,<br /> denuncia e chiede quanto segue.<br /> <br /> Con atto in data 3.3.2005 l'esponente denunciava alla Procura della Repubbl=<br /> ica di Pescara i Sig. Leone Franco, Bettoschi Ugo e Boyer Mario, tutti diri=<br /> genti dei Sindacato CGIL Abruzzo e della Provincia di Pescara, per fatti sp=<br /> ecifici, ripetuti e analiticamente riportati, di estorsione, minacce e diff=<br /> amazione (per avere il Leone e il Bettoschi rivolto ripetutamente all'espon=<br /> ente pesanti minacce di gravi danni ove non si fosse imposto al personale d=<br /> ipendente della Cooperativa di iscriversi al Sindacato CGIL e ove non fosse=<br /> ro stati assunti i figli degli stessi Sig. Leone e Dettoschi, il primo dei =<br /> quali, per di pi=F9, con orario di lavoro e retribuzione di favore e di com=<br /> odo; nonch=E9 per avere il Leone e il Boyer, con atto del 9.2.2005, inviato=<br /> a plurime Autorit=E0 della Regione Abruzzo di Aquila, Pescara, Chieti e Te=<br /> ramo, falsamente denunciato che la Cooperativa svolgeva<br /> attivit=E0 sanitaria senza le autorizzazioni e gli accreditamenti di legge)=<br /> ..<br /> <br /> La Procura di Pescara, dopo indagini preliminari di CC., con provvedimento =<br /> in data 14.7.2007 trasmetteva tutti gli atti alla Procura della Repubblica =<br /> di Chieti per competenza per territorio e per connessione, per i reati di e=<br /> storsione continuata e di calunnia (quest'ultimo reato per gli stessi fatti=<br /> invece qualificati dal denunciante-querelante come diffamatori). La Procur=<br /> a di Chieti iscriveva le sopra descritte notizie di reato in due distinti p=<br /> rocedimenti rispettivamente ai N.ri 2687/07 e 3022/05 RGNR. Il procedimento=<br /> N. 2687/07, relativo ai Sig. Leone e Bettoschi per il reato di estorsione =<br /> continuata, veniva poi archiviato senza alcuna previa indagine istruttoria,=<br /> con provvedimento del GIP di Chieti del 29.3.2008, nonostante formale oppo=<br /> sizione proposta dal denunciante recante anche specifica richiesta di assun=<br /> zione di testimoni nominativamente indicati e a conoscenza diretta dei fatt=<br /> i denunciati. Con atto del 23.5.08 l'esponente, rilevato che dagli atti del=<br /> fascicolo archiviato risultava &quot;scomparsa&quot; la prima pagina della denuncia =<br /> del 3.3.05, ove risultavano anche indicati i nominativi dei testimoni dei f=<br /> atti estorsivi denunciati, richiedeva ex art. 414 CPP, la riapertura delle =<br /> indagini per l'assunzione dei testimoni predetti, nonch=E9 per l'effettiva =<br /> riunione dei due procedimenti N.ri 2687/07 e 3022/05 RGNR, relativi a fatti=<br /> gi=E0 ritenuti connessi fra loro dalla Procura di Pescara nel citato suo p=<br /> rovvedimento del 14.7.2007. In esito a quanto sopra, la Procura di Chieti, =<br /> con atto in data 23.6.2008, richiedeva al GIP del locale Tribunale l'autori=<br /> zzazione prevista dall'art. 414 CPP per la riapertura delle indagini.<br /> <br /> Tale richiesta veniva per=F2 rigettata dal GIP nel rilievo, ritenuto assorb=<br /> ente, che la circostanza della &quot;scomparsa&quot;, dal fascicolo processuale archi=<br /> via<br /> to, della prima pagina della denuncia-querela presentata dall'esponente con=<br /> l'atto del 3.3.2005, non aveva in realt=E0 influito sulla decisione di arc=<br /> hiviazione mentre, per il resto, era sufficiente rilevare che le richieste =<br /> del Leone di iscrizioni al suo Sindacato CGIL erano prive di rilevanza pena=<br /> le in quanto da qualificare come atti di mera propaganda. Senonch=E9 ora tr=<br /> e dei testimoni, a suo tempo gi=E0 indicati a sostegno della denuncia di es=<br /> torsione presentata dallo esponente, ma mai assunti in istruttoria, hanno r=<br /> imesso l'allegata circostanziata missiva di protesta, da cui pu=F2 derivars=<br /> i che la condotta dei denunciati non si risolse per nulla in mere richieste=<br /> di propaganda, ma si concretizz=F2, nella realt=E0 dei fatti, in atti grav=<br /> emente minacciosi e calunniatori diretti ad imporre, contro l'altrui libera=<br /> volont=E0, indebiti tesseramenti al Sindacato CGIL e dannose assunzioni di=<br /> figli di due dirigenti del medesimo Sindacato. Pertanto l'esponente deve o=<br /> ra chiedere nuovamente di riaprire le indagini assumendosi in istruttoria c=<br /> ome testi, finalmente, tutte le persone presenti ai fatti e, quindi, a dire=<br /> tta conoscenza dei medesimi e cio=E8, oltre a quelli sottoscrittori dell'al=<br /> legata missiva del 15.10.2008, 3 testimoni (omissione nomi per privacy), an=<br /> che quelli gi=E0 in precedenza indicati e pur essi sostanzialmente &quot;rifiuta=<br /> ti&quot; come testi ai dovuti fini di Giustizia: 6 testimoni (omissione nomi per=<br /> privacy).<br /> <br /> In proposito l'esponente, ben consapevole di perseguire fini non di vendett=<br /> a per quanto subito, ma di vera Giustizia, deve ora anche precisare che, in=<br /> ogni caso, ove si dovesse ritenere,senza alcuna istruttoria o indagini di =<br /> sorta, che i denunciati non hanno commesso i fatti loro invece adde-bitati,=<br /> egli stesso deve necessariamente essere sottoposto a procedimento penale p=<br /> er il reato di calunnia.<br /> <br /> Chieti<br /> <br /> Quattrocchi Dominique<br /> <br /> ll SIG. Franco Leone =E8 in lista con l'Italia dei Valori per le elezioni R=<br /> egionali del 2008.  

Il thread:
da leggere dominique.quattrocchi@gmail.com 01/12 16:14
LETTERA APERTA Al Ministro della Giustizia Angelino Alfano Al Ministro per la Pubblica amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta
   da leggere dominique.quattrocchi@gmail.com 04/12 14:46
Re: LETTERA APERTA Al Ministro della Giustizia Angelino Alfano Al Ministro per la Pubblica amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta
 

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links