Utenti collegati: 30 
 
italia.bologna.tutelacons
Per una piu efficace tutela dei consumatori.

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Rifondazione Comunista Pianoro  Mostra tutti i messaggi di Rifondazione Comunista Pianoro
Titolo: Più di centomila firme per riprendersi l’acqua
Newsgroup: italia.bologna.tutelacons
Data: 29/04/2010
Ora: 08:20:19
Mostra headers
 
  http://prcpianoro.org/campagne/nazionali/149--piu-di-centomila-firme-per-ri=<br /> prendersi-lacqua.html<br /> <br /> di CHECCHINO ANTONINI<br /> <br /> Pi=F9 di centomila firme nelle prime 48 ore di raccolta. Pi=F9 del doppio<br /> dell=92obiettivo che il comitato promotore dei tre referendum per<br /> l=92acqua pubblica s=92era prefisso.<br /> Inutile cercare la notizia sulle testate pi=F9 blasonate. E=92 un successo<br /> dovuto al tam-tam tra la rete e i mezzi di informazione non omologati<br /> (e =93Liberazione=94=E8 parte del comitato promotore assieme al<br /> =93manifesto=94). Ovunque siano stati issati i gazebo, tra sabato e<br /> domenica, si sono registrate code di cittadini decisi a liberare<br /> l=92acqua dal mercato e dal profitto. Per sempre. La coincidenza della<br /> festa della Liberazione =E8 stata quantomai suggestiva: la resistenza,<br /> oggi, =E8 resistenza al liberismo e si comincia dai beni comuni. Un<br /> discorso pubblico cominciato con i forum sociali e che sembrava<br /> essersi perso nel declino della sinistra. Invece rispunta, come la<br /> vecchia talpa.<br /> Lo =ABstraordinario risultato =96 commenta Paolo Ferrero, portavoce della<br /> Federazione della sinistra =96 =E8 stato reso possibile dall=92impegno di<br /> migliaia di comitati e associazioni e dall=92impegno dei partiti della<br /> sinistra di alternativa. Se continuer=E0 cos=EC, il risultato obbligher=E0<br /> il governo a cambiare la sua agenda politica tutta tesa alle<br /> privatizzazioni e a scaricare i costi<br /> della crisi sugli strati sociali pi=F9 deboli. Anche alla luce di questo<br /> risultato invitiamo l=92Italia dei Valori a ritirare i suoi referendum<br /> (come ha fatto la Federazione della Sinistra ha gi=E0 fatto) per poter<br /> concentrare tutta l=92attenzione sulla questione dell=92acqua pubblica e<br /> valorizzare il lavoro dei comitati. I partiti poliici debbono saper<br /> ascoltare la societ=E0 se vogliamo sul serio battere Berlusconi=BB. Ma dal<br /> quadro politico giungono segnali contraddittori. Se i socialisti di<br /> Nencini arrivano a dire che =ABnon si possono fare profitti a ogni costo<br /> su un bene primario come l=92acqua e per questo i socialisti sosterranno<br /> in ogni comune la raccolta di firme per un referendum contro la<br /> privatizzazione delle reti idriche promossa dal Forum dell=92Acqua, Bene<br /> Comune=BB, il dipietrista Donadi approfitta dell=92anniversario di<br /> Chernobyl e del proclama Putin Berlsuconi per lanciare il referendum<br /> antinucleare ma non fa menzione dell=92ambiguo quesito (darebbe libert=E0<br /> di scelta ai comuni) sull=92acqua che il suo leader maximo non ha voluto<br /> ritirare.<br /> Diecimila firme solo a Roma, Frosinone ha gi=E0 raggiunto l=92obiettivo<br /> finale, la Liguria =E8 a met=E0, la Puglia ne ha raccolte 20mila e<br /> Pescara, teatro di una enorme vertenza sull=92acqua dai primi anni del<br /> secolo ha visto firmare gi=E0 mille cittadini.<br /> Tutto ci=F2 al termine di una settimana che ha registrato l=92approvazione<br /> alla Provincia di napoli di un ordine del giorno (16 a 14 e 1<br /> astenuto) presentato da Tommaso Sodano, capogruppo della Federazione<br /> della sinistra, in cui si riconosce l=92acqua come diritto umano e bene<br /> pubblico comune la cui gestione =E8 priva di rilevanza economica. Un<br /> modo per provare a scardinare il decreto Ronchi che stabilisce la road<br /> map della privatizzazione obbligatoria e definitiva del servizio<br /> idrico. L=E0 dove gi=E0 si toccano con mano gli effetti della<br /> privatizzazione, sembra pi=F9 generalizzato l=92afflusso ai gazebo. Un<br /> voto storico del nuovo consiglio comunale di Aprilia, dopo sei anni di<br /> reti idriche nelle mani di una societ=E0 mista partecipata dalla<br /> multinazionale francese Veolia, ha appena rimesso in discussione la<br /> gestione degli impianti di quella importante citt=E0 del Lazio. Ad<br /> Arezzo (altra disastrosa esperienza pilota) di privatizzazione ha<br /> firmato anche il sindaco del Pd, Fanfani, assieme a un migliaio di<br /> suoi concittadini che hanno partecipato all=92avvio della campagna<br /> assieme al missionario comboniano Alex Zanotelli. Sul fronte opposto<br /> va preso atto della scalata di Caltagirone in Acea dove il palazzinaro<br /> romano supera il 10% e scavalca i francesi di Gdf-Suez candidandosi a<br /> divenire partner strategico del Campidoglio. Caltagirone possiede un<br /> paio di grandi quotidiani e alcune tv. Capito perch=E9 centomila persone<br /> che firmano per l=92acqua pubblica fanno meno notizia di un uovo a<br /> Polverini?<br /> <br /> da www.liberazione.it<br /> <br /> --<br /> Partito della Rifondazione Comunista - Pianoro<br /> www.prcpianoro.org  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links