Utenti collegati: 23 
 
it.discussioni.energie-alternative
Sfruttamento delle energie alternative

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Roberto Deboni DMIsr  Mostra tutti i messaggi di Roberto Deboni DMIsr
Titolo: Ha a che fare alla lontana con ambiente e risorse
Newsgroup: it.discussioni.energie-alternative
Data: 15/01/2018
Ora: 02:20:56
Mostra headers
 
  E' un po' una provocazione, ma forse potrebbe aprire un<br /> interessante dibattito che separi l'erba dalla zizzania:<br /> <br /> &lt;https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fpsyg.2016.00399/full><br /> <br /> &lt;https://web.archive.org/web/20171202210846/http://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fpsyg.2016.00399/full><br /> <br /> &quot;Survey of Expert Opinion on Intelligence: Causes of<br /> International Differences in Cognitive Ability Tests&quot;<br /> <br /> di Heiner Rindermann1, David Becker1 and Thomas R. Coyle.<br /> <br /> Lo studio e' interessante anche perche' e' stato citato a<br /> sostegno da politici di destra che come argomento per<br /> lanciare accuse di razzismo dalla sinistra &quot;pelosa&quot;.<br /> Ambedue le parti (deliberatamente ?) hanno travisato il<br /> contenuto e le intenzioni della ricerca.<br /> <br /> Cosa:<br /> <br /> &quot;This report examines expert opinions on causes of<br /> international differences in student assessment and<br /> psychometric IQ test results.&quot;<br /> <br /> Come:<br /> <br /> &quot;Experts were surveyed about the importance of culture,<br /> genes, education (quantity and quality), wealth, health,<br /> geography, climate, politics, modernization,<br /> sampling error, test knowledge, discrimination,<br /> test bias, and migration.&quot;<br /> <br /> Chi:<br /> <br /> &quot;The importance of these factors was evaluated for<br /> diverse countries, regions, and groups including<br /> Finland, East Asia, sub-Saharan Africa, Southern Europe,<br /> the Arabian-Muslim world, Latin America, Israel,<br /> Jews in the West, Roma (gypsies), and Muslim immigrants.&quot;<br /> <br /> Risultati:<br /> <br /> 1) Education was rated by N = 71 experts as the most<br /> important cause of international ability differences.<br /> <br /> 2) Genes were rated as the second most relevant factor<br /> but also had the highest variability in ratings.<br /> <br /> 3) Culture, health, wealth, modernization, and politics<br /> were the next most important factors, whereas<br /> <br /> 4) other factors such as geography, climate, test bias,<br /> and sampling error were less important<br /> <br /> Oggetto:<br /> <br /> &quot;Cognitive ability is understood as the ability to think<br /> (intelligence), the disposition of knowledge (the store<br /> of true and relevant knowledge), and the intelligent use<br /> of this knowledge.&quot;<br /> <br /> Ampiezza della varieta':<br /> <br /> &quot;For example, in TIMSS 2011, 4th grade Yemeni pupils<br /> achieved 209 student assessment study (SAS) points,<br /> whereas South Korean pupils achieved 587 SAS points.<br /> If SAS points are converted to IQ points, the Yemeni<br /> would have an IQ of 56 and the Koreans would have<br /> an IQ of 113, a difference of 11 years of schooling.&quot;<br /> <br /> Geograficamente:<br /> <br /> &quot;The lowest ability levels are found in sub-Saharan Africa,<br /> the highest levels in East Asia, and moderate to high levels<br /> in Europe and other developed countries.&quot;<br /> <br /> Segue una (auto)critica sulla attendibilita' della ricerca<br /> e le ragioni a sua difesa.<br /> <br /> L'argomento e' talmente scottante che, leggete:<br /> <br /> &quot;... in the current study, data collection procedures were<br /> designed to ensure anonymity. The anonymity was implemented<br /> to reduce pressure for socially desirable responses, and to<br /> increase the likelihood of obtaining honest opinions.&quot;<br /> <br /> Dato che anche i ricercatori di questo settore sono spesso<br /> finanziati con soldi pubblici o di filantropi con precise<br /> tendenza politiche, a questo punto non meraviglia che:<br /> <br /> &quot;Opinions made in anonymity (without fear of retribution)<br /> may differ from public appraisals such as those reported in<br /> Gottfredson's (1994) &ldquo;Mainstream Science on Intelligence,&rdquo;<br /> which was signed by more than 50 researchers.&quot;<br /> <br /> Nel seguito della fonte citata seguono i dettagli per chi<br /> vi fosse interessato.<br /> <br /> &lt;https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fpsyg.2016.00399/pdf><br /> <br /> Interessante il caso della Finlandia, che mostra come il<br /> fattore educazionale puo' diventare il piu' importante<br /> (combinato fa un 32%, stracciando il 19% del fattore<br /> genetico).<br /> <br /> Interessante l'impatto di quasi il 10% nella Europa<br /> merdionale dovuta a fattori &quot;politici&quot; (il doppio della<br /> media internazionale) ... chi l'avrebbe mai detto ...<br /> <br /> Notare come il fattore genetico, che se perso singolarmente<br /> sembra importante (variabile tra il 16%-19%), pesa molto<br /> meno dello sforzo combinato del livello qualitativo e del<br /> livello quantitativo della educazione (combinato pesa da<br /> un 20% fino al 32% nei paesi con punteggi piu' alti).<br /> <br /> Per questo un alto livello di scolarizzazione combinato<br /> con un alta percentuali di popolazione di titoli di<br /> studio del terzo livello porta ad un elettorato che<br /> appare prendere &quot;come massa&quot; decisioni piu' intelligenti.<br /> E viceversa ... (vedi la Turchia che si e' &quot;autoeletta&quot;<br /> per una dittatura a vita).<br /> <br /> Nota: molti quando leggono &quot;differenze&quot; genetiche, pensano<br /> subito alle etnie. Inesatto. Nel caso citato sulle capacita'<br /> intellettive, per &quot;fattore genetico&quot; e' piu' quella<br /> del genitore, non quelli di una etnia di appartenenza.<br /> La probabilita' che un genitore intelligente abbia prole<br /> intelligente e' molto piu' forte della probabilita' che una<br /> etnia esprime una generazione piu' intelligente di altra<br /> etnia. E' cioe' una questione di &quot;genetica individuale&quot; e non<br /> &quot;di gruppo&quot;. Ed e' questo l'errore piu' grave in cui cadono<br /> i razzisti, che tendono, appunto, ad azzerare l'individualita'.<br /> Insomma, un nazista stupido fara' sempre un figlio stupido<br /> (salvo mutazione ...), non importa l'appartenza etnica.<br /> <br /> Direi che l'idea di una superiorita' razziale e' stata<br /> demolita in modo inesorabile, ma molti o non hanno capito<br /> i citati risultati (per carenza scolastica ;-) oppure<br /> fanno finta di non capire.<br /> <br /> Considerate il risultato di Israele, che fa sospettare che<br /> i migliori risultati in generale degli ebrei altrove ha<br /> a che fare piu' con una pressione selettiva che a fattori<br /> &quot;etnici&quot; del gruppo in se'.<br />  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links