Utenti collegati: 27 
 
it.scienza.chimica
La chimica

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: graziano.moschin@gmail.com  Mostra tutti i messaggi di graziano.moschin@gmail.com
Titolo: candele profumate
Newsgroup: it.scienza.chimica
Data: 05/02/2018
Ora: 18:24:14
Mostra headers
 
  Come vedete mi sto sfogando a postare sperando di non rompere le sfere.....=<br /> ..<br /> Dopo aver letto l'interessantissima di not1xor1 sulla produzione del pane (=<br /> di cui ovviamente ho capito poco se non nello spirito esilarante cui era d=<br /> estinata anche se reale) e del bruciare le ramaglie di olivo mi =C3=A8 ven=<br /> uta in mente una cosa a cui penso da tempo ma non mi era mai venuto in ment=<br /> e di scrivere qui.<br /> Dal dentista la settimana scorsa ho visto che l'assistente (donna) ha porta=<br /> to una di quelle candele che emanano fragranze puzzolenti per coprire altre=<br /> fragranze che in uno studio dentistico dovrebbero esserci naturalmente.<br /> Alla mia richiesta del parere del medico, diciamo che ha glissato scherzosa=<br /> mente sull'argomento facendomi capire che tanto li comanda la f.....rancia.<br /> Quello che mi chiedo =C3=A8: ma anche se in quantit=C3=A0 relativamente mol=<br /> to basse, non si immettono nell'ambiente fumi che bene o male, anzi pi=C3=<br /> =B9 male che bene sarebbe meglio evitare?<br /> Ci siamo tolti la puzza delle candele steariche tanti anni fa e adesso torn=<br /> iamo indietro?<br /> <br /> Se gi=C3=A0 discusso Vi prego di scusarmi ma l'ho buttata di getto<br /> <br /> Ciao<br /> graziano orsopd  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links