Utenti collegati: 31 
 
it.arti.scrivere
Scritti inediti e consigli per gli autori

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: hastridmodifica  Mostra tutti i messaggi di hastridmodifica
Titolo: grazie zia
Newsgroup: it.arti.scrivere
Data: 02/04/2017
Ora: 23:11:26
Mostra headers
 
  Due mesi fa =C3=A8 arrivata a casa mia una zia che credevo perduta, sorella=<br /> di mio padre per nulla somigliante.=20<br /> Andavo da lei anni or sono per le feste di Natale, e lei aveva ancora il m=<br /> arito. Scappavo da una Festa Comandata per noia, e a casa sua convivevo con=<br /> la disperazione. Non capacitandomi della scelta, mi arruolavo al rifiuto d=<br /> i esserci. Tra una cosa e l'altra, ogni tanto in quella casa si dormiva.<br /> <br /> Due mesi fa =C3=A8 arrivata dopo una raccomandata dove annunciava il suo ar=<br /> rivo.<br /> Debitrice dell'ospitata remota, altro non seppi fare che arrendermi.<br /> Domani mattina riparte.<br /> Sono triste. Quella tristezza di qualcuno che se ne va, e non importa se ch=<br /> i se ne va =C3=A8 il benandato; la tristezza =C3=A8 isolata alla separazion=<br /> e.=20<br /> So che non la rivedr=C3=B2 mai pi=C3=B9.<br /> <br /> So che lei =C3=A8 venuta da me per fuggire da qualcuno/cosa che non mi ha =<br /> voluto dire. Una donna magra come la morte, che non si siede mai a tavola m=<br /> a pizzica parmigiano reggiano, chicchi d'uva, vino rosso, barrette di mando=<br /> rle tostate.=20<br /> Una donna che si passa il rossetto anche fuori dai bordi delle labbra gi=C3=<br /> =A0 carnose, e che senza apparente motivo tira una bestemmia di quelle trem=<br /> ende. Bestemmia se stessa correndo sul balcone per guardare il cielo. Cammi=<br /> na in casa con tacchi sgangherati alti otto cm. e tratta le scarpe come pez=<br /> ze da piedi. Dopo lunghe camminate in solitudine arriva in casa spalancando=<br /> la porta dell'uscio per poi chiuderla sbattendola. V=C3=A0 a camminare con=<br /> le ballerine perch=C3=A8 le scarpe da ginnastica dice che l'accorciano e l=<br /> a rendono sciatta. Si spalma l'autoabbronzante sui piedi e si lava i capell=<br /> i pi=C3=B9 volte al giorno con prodotti aggressivi. I capelli sono lunghi e=<br /> raccolti in una crocchia tirata, d'altri tempi. SI tira quei capelli ai la=<br /> ti delle tempie che le conferiscono un lifting. Lei mi trova odiosa, dice c=<br /> he io sono l'antipatia fatta persona. Proprio ieri mi ha confessato che mi =<br /> picchierebbe volentieri. Legittima difesa.<br /> <br /> Domani mattina parte. E sono triste.<br /> <br /> Mi critica ogni volta che entra in bagno perch=C3=A8 non ho la doccia ma la=<br /> vasca, e le ho spiegato pi=C3=B9 volte che quando ho rifatto la stanza da =<br /> bagno, l'idraulico mi ha detto che la doccia non era adatta ad una come me,=<br /> e me l'ha sconsigliata tutto accorato. Dice che sono scema. Eppure non mi =<br /> disturba, anzi, la vivo come un critico d'Arte che sta valutando un quadro =<br /> contemporaneo. Legge molto, lei. Legge gialli. Solo gialli o thriller. Beat=<br /> a lei, chiss=C3=A0 da cosa =C3=A8 fuggita, e trovo umiliante che lei se ne =<br /> vada dopo due mesi e mi lasci qui a fare la vita che lei ha visto. E' umili=<br /> ante, =C3=A8 umiliazione vedere una persona che va via, specialmente se que=<br /> sta =C3=A8 liberazione. Non si sa come vivere le due cose insieme e la tris=<br /> tezza isolata alla partenza la fa da padrona.=20<br /> <br /> Vorrei che lei morisse questa notte, qui a casa mia e che raggiungesse suo =<br /> marito ovunque Egli fosse, che tanto gli manca, ma neanche tanto visto che =<br /> dopo un anno dalla morte scopava come gi=C3=A0 come una quarantenne col pri=<br /> mo venuto. Lei scopa, io no. Ho smesso anni fa. ho semplicemente razionaliz=<br /> zato che =C3=A8 un disturbo quel cazzo che si intromette, per cosa poi? Se =<br /> fossi in et=C3=A0 fertile me ne darei un senso, ma oggi cosa me ne faccio? =<br /> Lei lo sa che non scopo ed =C3=A8 contenta perch=C3=A8 cos=C3=AC si sente s=<br /> uperiore. La nipote no, la zia s=C3=AC. Fanculo zia. Quando dorme =C3=A8 co=<br /> me morta, mi fa paura. Forse non respira neanche.<br /> <br /> <br /> <br />  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links