Utenti collegati: 45 
 
free.it.filosofie.orientali
Parliamo di...

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: अश्वमित्रः  Mostra tutti i messaggi di अश्वमित्रः
Titolo: Edmondo Marcucci (1900-1963), vegetariano e antispecista ante litteram
Newsgroup: free.it.filosofie.orientali
Data: 11/08/2011
Ora: 05:51:07
Mostra headers
 
  http://notizie.radicali.it/articolo/2011-08-10/editoriale/edmondo-marcucci-=<br /> 1900-1963-vegetariano-e-antispecista-ante-litteram<br /> <br /> Edmondo Marcucci (1900-1963), vegetariano e antispecista ante litteram<br /> <br /> Dopo anni di lungo e ingiustificato silenzio, sembra finalmente destarsi me=<br /> ritato interesse per la figura di Edmondo Marcucci (1900-1963). In attesa c=<br /> he Carocci pubblichi in autunno, a cura di Amoreno Martellini, la corrispon=<br /> denza (centocinquanta lettere dal 1941 al 1963) con Aldo Capitini, le Edizi=<br /> oni dell=92Asino hanno ristampato da poco un suo prezioso libretto con una =<br /> bella prefazione dello stesso Fofi, un=92altrettanto lucida postfazione di =<br /> Annamaria Manzoni, alcune pagine di estrapolate da testi di Aldo Capitini e=<br /> un=92interessante appendice.<br /> <br /> Scritto nel 1953, =93Che cos=92=E8 il vegetarismo?=94 =E8 tutto incentrato,=<br /> con grande anticipo rispetto ai nostri tempi, sulla necessit=E0 d=92impost=<br /> are un diverso rapporto tra la specie umana e le altre, riflettendo, tra l=<br /> =92altro, sull=92illegittimit=E0 delle sofferenze inferte dall=92uomo agli =<br /> altri animali.<br /> Come Capitini, che, come si sa, divenne vegetariano negli anni Trenta in se=<br /> gno di aperto dissenso nei confronti della visione violenta e totalitaria e=<br /> spressa dal fascismo, anche Marcucci, che nello stesso periodo fu indotto a=<br /> l vegetarianesimo dalla frequentazione di Tatiana Sukh=F2tin Tolstoj, figli=<br /> a del celebre scrittore, motiv=F2 la propria decisione come una forma di op=<br /> posizione antiassolutistica.<br /> <br /> A lui, appassionato studioso e seguace di Tolstoj e Gandhi, nonch=E9 intima=<br /> mente legato ad Ernesto Buonaiuti e a Capitini, si deve un instancabilmente=<br /> attivismo su tematiche proprie della nonviolenza, dall=92obiezione di cosc=<br /> ienza al servizio militare (fu teste a difesa, insieme a Umberto Colosso e =<br /> a Capitini, nello storico processo intentato nei confronti di Pietro Pinna,=<br /> renitente alla leva nel 1948, e sempre a fianco dei Testimoni di Geova che=<br /> finivano in carcere per non volere imbracciare le armi) all=92organizzazio=<br /> ne della prima marcia della pace Perugia-Assisi alla costituzione, nel 1945=<br /> e sempre con Capitini, dei Centri di Orientamento Sociale, e nel 1952 dell=<br /> a Societ=E0 Vegetariana Italiana, anche in questo caso in compagnia dell=92=<br /> immancabile filosofo perugino.<br /> Quando usc=EC per la prima volta =93Che cos=92=E8 il vegetarismo?=94 non c=<br /> =92era, a differenza di oggi, una vasta bibliografia sull=92argomento.<br /> <br /> Un motivo in pi=F9 per apprezzare il lavoro di documentazione e riflessione=<br /> svolto da Marcucci nonch=E9 l=92impostazione che ne diede. La scelta veget=<br /> ariana =E8, infatti, considerata non tanto sotto il profilo salutistico (di=<br /> per s=E9, almeno per chi scrive, poco interessante) ma dal punto di vista =<br /> antispecista, cio=E8 di presa di distanza dal totalitarismo antropocentrico=<br /> di duplice derivazione giudaico-cristiana e cartesiana. Non a caso l=92aut=<br /> ore fu significativamente polemico nei confronti della teologia cattolica e=<br /> , invece, suggestionato dal buddhismo, dal jainismo nonch=E9 da alcuni aspe=<br /> tti dell=92induismo.<br /> L=92uccisione di altre specie animali, nota Marcucci, risponde ad una visio=<br /> ne violenta che inevitabilmente si ripercuote nella societ=E0 umana. Ma, al=<br /> di l=E0 di questo lato che potrebbe essere ancora tacciato di antropocentr=<br /> ismo o, quanto meno, di opportunismo, ce n=92=E8 un altro che =E8, invece, =<br /> inconfutabile: la consapevolezza della barbarie esercitata sulle altre spec=<br /> ie, del dolore inflitto, unita alla volont=E0 di smantellare l=92atteggiame=<br /> nto dominante e prevaricatore di cui l=92essere umano si =E8 deliberatament=<br /> e dotato. E=92 ovvio che non siamo ancora a quanto pi=F9 di un ventennio do=<br /> po sar=E0 elaborato da filosofi come Singer, Regan e soprattutto Derrida (s=<br /> enza trascurare il neoilluminismo di Horkheimer e Adorno). I prodromi per l=<br /> a decostruzione, per=F2, ci sono, eccome.<br /> Giusta =E8 stata, pertanto, l=92idea di fare seguire allo scritto di Marcuc=<br /> ci e alle pagine di Capitini un=92importante appendice con la Dichiarazione=<br /> universale dei diritti dell=92animale (proclamata il 15 ottobre 1978 a Par=<br /> igi, nella sede dell=92Unesco), il Manifesto per un=92etica interspecista n=<br /> onch=E9 i criteri informatori del movimento antispecista. E=92 anche grazie=<br /> al contributo di autori come Marcucci, Capitini, Pioli, Baglietto, Martine=<br /> tti se oggi =E8 in moto una rivoluzione copernicana che segna il passaggio =<br /> dall=92antropocentrismo al biocentrismo.<br /> <br /> Pertinente, a questo proposito, la citazione da Milan Kundera riportata da =<br /> Goffredo Fofi nella sua lucidissima prefazione: =93subito all=92inizio dell=<br /> a Genesi =E8 scritto che Dio cre=F2 l=92uomo per affidargli il dominio sugl=<br /> i uccelli, sui pesci e sugli animali. Naturalmente la Genesi =E8 stata reda=<br /> tta da un uomo, non da un cavallo. Non esiste alcuna certezza che Dio abbia=<br /> affidato davvero all=92uomo il dominio sulle altre creature. E=92 invece p=<br /> i=F9 probabile che l=92uomo si sia inventato Dio per santificare il dominio=<br /> che egli ha usurpato sulla mucca e sul cavallo. S=EC, il diritto di uccide=<br /> re un cervo o una mucca =E8 l=92unica cosa sulla quale l=92intera umanit=E0=<br /> sia fraternamente concorde, anche nel corso delle guerre pi=F9 sanguinose=<br /> =94.<br /> <br /> Prima di Kundera, un altro autorevole scrittore ceco, come Franz Kafka, ave=<br /> va sarcasticamente constatato che la posizione eretta =E8 per l=92uomo font=<br /> e di angoscia: per vedere il cielo con le stelle dovremmo sdraiarci per ter=<br /> ra in mezzo alle altre specie.<br /> <br /> =93Al di ogni ragionamento=94, come sottolinea Annamaria Manzoni nella post=<br /> fazione, =93=E8 attraverso una ritrovata identificazione con gli altri anim=<br /> ali che si situa la possibilit=E0 (l=92illusione? Il sogno?) di un mondo un=<br /> po=92 meno sbagliato di quello in cui viviamo. E=92 dalla capacit=E0 di se=<br /> ntire sulla nostra pelle e nei nostri nervi la ricchezza delle altre vite, =<br /> di sentire ribollire nel sangue la loro paura e la loro sofferenza che pu=<br /> =F2 ripartire la costruzione di societ=E0 nonviolente, in cui il rispetto p=<br /> er ogni altro da noi, qualunque altro, sia il leitmotiv di ogni relazione=<br /> =94.  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links