Utenti collegati: 16 
 
it.aiuto
Richieste generiche di aiuto

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Just Time  Mostra tutti i messaggi di Just Time
Titolo: Post scriptum ripartitori
Newsgroup: it.aiuto
Data: 10/11/2017
Ora: 23:01:16
Mostra headers
 
  &ldquo;I risultati della ripartizione delle spese, se ottenuti con dispositivi <br /> che non sono in grado di misurare l&rsquo;energia effettivamente assorbita <br /> dalle singole unit&agrave; immobiliari, ma forniscono un certo numero di unit&agrave; <br /> di ripartizione o scatti (contabilizzazione indiretta), non devono <br /> differire in modo significativo da quelli che potrebbero essere ottenuti <br /> con contatori di calore (contabilizzazione diretta)&rdquo;.<br /> <br /> Questo brano, trovato nel Web, giustifica la mia iniziale curiosit&agrave; <br /> sulla relazione fra la grandezza convenzionale (adimensionale) adottata <br /> dai progettisti dei ripartitori e la corrispondente unit&agrave; fisica <br /> (energetica) reale. Ma purtroppo si parla di normative, di articoli e <br /> quant'altro, ma non si spiega l'algoritmo usato, ossia l'aspetto <br /> tecnico.<br /> &quot;Non devono differire in modo significativo.....&quot; potrebbe voler dire: <br /> &quot;Il numero di unit&agrave; convenzionali non dovrebbe essere troppo dissimile <br /> dal numero di KWh (o Mwh) consumati&quot;.<br /> <br /> -- <br /> CobraOne<br />  

Il thread:
da leggere Just Time 10/11 23:01
Post scriptum ripartitori
   da leggere Just Time 11/11 07:48
Re: Post scriptum ripartitori
 

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere piďż˝ volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links