Utenti collegati: 39 
 
it.cultura.storia
La storia, da antica a contemporanea

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Maurizio Pistone  Mostra tutti i messaggi di Maurizio Pistone
Titolo: Cluny. 1.
Newsgroup: it.cultura.storia
Data: 04/12/2017
Ora: 12:55:39
Mostra headers
 
  Ponzio di Melgueil (1075 &ndash; 1126) &egrave; stato il settimo abate di Cluny,<br /> eletto nel 1109, alla morte del grande Ugo. Il suo abbaziato fu<br /> tormentatissimo. Il suo padrino era stato Rainerio Raineri, monaco<br /> dell'abbazia vallombrosiana di Fiumana; ma quando questi fu eletto papa<br /> col nome di Pasquale II, Ponzio polemizz&ograve; aspramente con lui,<br /> accusandolo di cedimento nei confronti dell'imperatore Enrico V sulla<br /> questione delle investiture. Si candid&ograve; poi al soglio pontificio,<br /> finendo sconfitto da Guido di Vienne, che fu eletto papa con il nome di<br /> Callisto II. Probabilmente anche a causa di questi comportamenti entr&ograve;<br /> in contrasto con i suoi stessi monaci, che lo cacciarono; dopo un breve<br /> intervallo, divenne abate di Cluny Pietro di Montboissier, detto il<br /> Venerabile. Ponzio non si rassegn&ograve;, e dopo un viaggio in Terrasanta,<br /> tent&ograve; di impadronirsi di Cluny con la forza, a capo di un gruppo di<br /> armati; ma fu respinto, scomunicato, e mor&igrave; in carcere a Roma.<br /> <br /> Queste cose sono abbastanza note, ma a me interessano solo come quadro<br /> per intendere alcuni aspetti della &quot;Vita&quot; del suo predecessore Ugo,<br /> scritta, per incarico di Ponzio, da un oscuro monaco di nome Egidio. E<br /> di questa &quot;Vita&quot; voglio citare una parte, quella dove si parla della<br /> costruzione della grande chiesa che gli archeologi chiamano Cluny III.<br /> <br /> Si tratta, com'&egrave; noto, di una costruzione faraonica, la pi&ugrave; grande<br /> struttura dell'Occidente cristiano nel Medioevo. Una basilica a cinque<br /> navate, preceduta da un enorme nartece, dedicato prevalentemente alle<br /> messe funebri in onore delle migliaia di devoti che avevano ottenuto il<br /> privilegio d'essere scritti nel &quot;Libro dei morti&quot; del monastero.<br /> Complessivamente la basilica, intitolata significativamente agli<br /> apostoli Pietro e Paolo, era molto pi&ugrave; grande della stessa Basilica<br /> vaticana, costruita ai tempi di Costantino, cio&egrave; nel momento del massimo<br /> sviluppo economico ed edilizio dell'Impero.<br /> <br /> La basilica, dice il nostro cronista, &egrave; opera della vecchiaia di Ugo,<br /> che si dedic&ograve; ad essa a partire dal sessantacinquesimo anno di et&agrave;,<br /> quarantesimo del suo abbaziato: una tale energia in un vegliardo appare<br /> segno di straordinaria santit&agrave;.<br /> <br /> &lt;&lt;Cumque propinquaret occasui aulam imperialem nascentibus filiis<br /> inchoavit, &amp; de vita exiturus ingressuris hospitium preparavit ad<br /> apostolici culminis dignitatem.&gt;&gt;<br /> <br /> [[Pur avvicinandosi ormai al tramonto della sua esistenza, inizi&ograve; per i<br /> figli che allora nascevano la costruzione di una dimora degna di un<br /> imperatore; e mentre si preparava a lasciare questa vita, per coloro che<br /> si apprestavano a farvi ingresso appront&ograve; un edificio per la pi&ugrave; alta<br /> dignit&agrave; apostolica.]] (trad. Dorino Tuniz, Europ&igrave;a 1982-1998)<br /> <br /> L'avvio di un'impresa cos&igrave; grandiosa, non poteva che avere del<br /> miracoloso. Ed effettivamente l'iniziativa, a cui Ugo si decise con una<br /> certa riluttanza, veniva da un'ispirazione dell'altro mondo. San Pietro<br /> in persona era apparso in sogno ad un anziano monaco, tale Gunzo:<br /> <br /> &lt;&lt;Huic apparens superni claviger regni curam legationis injunxit, ut<br /> dompno diceret Hugoni, quatinus basilicam inciperet, qui congregationem<br /> auxerat in numero, &amp; spiritualem Deo ecclesiam dedicaverat, materialem<br /> erigeret congregatis.&gt;&gt;&gt;<br /> <br /> [[San Pietro, custode del regno celeste, gli apparve e lo incaric&ograve; di<br /> dire ad Ugo di iniziare la costruzione della basilica: colui che aveva<br /> ingrandito la congregazione e dedicato a Dio la chiesa spirituale, ne<br /> innalzasse una materiale per gli appartenenti alla comunit&agrave;.]]<br /> <br /> Ma San Pietro non solo ordin&ograve; la costruzione di questa chiesa:<br /> addirittura ne tracci&ograve; il progetto. L'apostolo, avendo accanto a s&eacute; da<br /> una folla di portarori di &quot;infule&quot; (strisce di tela che scendono dalla<br /> mitra vescovile e dalla tiara papale),<br /> <br /> &lt;&lt;ipsemet visus est funiculos tenere ac tendere &amp; terminos ponere<br /> circumscribende quantitati mensurasque comprehendere.&gt;&gt;<br /> <br /> [[Pietro in persona si mostr&ograve; a Gunzo con in mano le cordicelle per<br /> misurare: l'apostolo le distese per indicare i confini dell'area da<br /> circoscrivere e determinarne le misure.]]<br /> <br /> Cos&igrave; Ugo si decise, e<br /> <br /> &lt;&lt;Cumque propinquaret occasui aulam imperialem nascentibus filiis<br /> inchoavit, &amp; de vita exiturus ingressuris hospitium preparavit ad<br /> apostolici culminis dignitatem.&gt;&gt;<br /> <br /> [[Pur avvicinandosi ormai al tramonto della sua esistenza, inizi&ograve; per i<br /> figli che allora nascevano la costruzione di una dimora degna di un<br /> imperatore; e mentre si preparava a lasciare questa vita, per coloro che<br /> si apprestavano a farvi ingresso appront&ograve; un edificio per la pi&ugrave; alta<br /> dignit&agrave; apostolica.]]<br /> <br /> &lt;&lt;Omnibus ex ordine auditis, credidit fidelis pater, acquievit, incepit,<br /> &amp; Deo juvante, talem basilicam levavit intra viginti annos, qualem si<br /> tam brevi construxisset imperator dignum admiratione putaretur.&gt;&gt;<br /> <br /> [[Ascoltata ogni cosa, l'abate, pieno di fede, credette, acconsent&igrave; e<br /> diede inizio alla costruzione. Con l'aiuto di Dio innalz&ograve; in venti anni<br /> una basilica splendida: un'opera degna di grande ammirazione, come<br /> quella che un imperatore avrebbe potuto costruire in cos&igrave; breve tempo.]]<br /> <br /> In realt&agrave; Ugo non port&ograve; a termine l'opera. Il 25 ottobre del 1095, un<br /> mese prima della proclamazione della prima Crociata, Urbano II ne<br /> consacr&ograve; l'altare principale; ma la chiesa fu completata solo nel secolo<br /> successivo.<br /> <br /> [segue]<br /> <br /> -- <br /> Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.<br /> http://blog.mauriziopistone.it<br /> http://www.lacabalesta.it  

Il thread:
da leggere Maurizio Pistone 04/12 12:55
Cluny. 1.
   da leggere mosca.muha@gmail.com 05/12 14:18
Re: Cluny. 1.
 

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links