Utenti collegati: 12 
 
it-alt.politica.cattolici
La politica dei cattolici

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: unione.italiana.veritas@gmail.com  Mostra tutti i messaggi di unione.italiana.veritas@gmail.com
Titolo: Camera, interrogazioni: Librandi e altri, interrogazione prezzo benzina
Newsgroup: it-alt.politica.cattolici
Data: 05/02/2016
Ora: 10:39:49
Mostra headers
 
  (askanews) - Roma, 4 feb 2016<br /> <br /> GALGANO, MATARRESE, VECCHIO, LIBRANDI, BOMBASSEI, CATALANO, OLIARO, FITZGER=<br /> ALD NISSOLI, PINNA, CATANIA, LOCATELLI, QUINTARELLI, SOTTANELLI, MOLEA, VAR=<br /> GIU, VEZZALI, CAPUA, D'AGOSTINO, BARADELLO e DAMBRUOSO. - Al Ministro dell'=<br /> economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che: nonostante il crollo=<br /> del costo del petrolio registrato negli ultimi tempi, i prezzi della benzi=<br /> na in Italia non sono diminuiti in proporzione in quanto a gravare in manie=<br /> ra decisiva sui prezzi alla pompa sono soprattutto le imposte; considerate =<br /> le quotazioni attuali del greggio, il cui costo =E8 sceso del 19 per cento =<br /> rispetto al 2008, il prezzo del carburante alla pompa non dovrebbe superare=<br /> i 44 centesimi, se si escludessero le imposte che gravano sul costo totale=<br /> ; negli ultimi anni il peso fiscale sui carburanti =E8 cresciuto in modo ve=<br /> rtiginoso ed inarrestabile, fino ad arrivare alla situazione attuale in cui=<br /> le imposte (accise ed Iva) rappresentano ben oltre i due terzi del costo d=<br /> i un litro di benzina alla pompa.<br /> <br /> Facendo qualche calcolo, si potrebbe dire che, neanche se il prezzo del pet=<br /> rolio dovesse raggiungere il suo minimo storico, che fu toccato il 10 dicem=<br /> bre 1998 quando le quotazioni del greggio calarono a 9 dollari e 55 centesi=<br /> mi, la benzina coster=E0 meno di un euro al litro, in quanto attualmente ci=<br /> rca il 70 per cento del prezzo totale del carburante =E8 destinato all'erar=<br /> io; la pervicacia del fisco sui carburanti emerge da un confronto fatto dal=<br /> l'ufficio studi della Confartigianato fra i prezzi attuali e quelli di sett=<br /> e anni fa, quando il costo del greggio sui mercati internazionali era press=<br /> och=E9 agli stessi livelli; nel dicembre 2008, tenendo conto che la moneta =<br /> europea era decisamente pi=F9 forte di oggi sul dollaro, le quotazioni del =<br /> brent si attestavano intorno ai 29 euro e il prezzo medio alla pompa del ga=<br /> solio per autotrazione era di un euro e 111. Oggi, con un costo medio del p=<br /> etrolio a circa 30 euro, il prezzo medio della nafta =E8 invece di un euro =<br /> e 251, con un aumento complessivo del 12,6 per cento. E questo nonostante i=<br /> l prezzo al netto delle imposte sia sceso del 18,8 per cento.<br /> <br /> Questo significa che nel corso degli ultimi sette anni si =E8 verificato un=<br /> rincaro del gasolio del 31,4 per cento esclusivamente attribuibile alle im=<br /> poste: nel dettaglio, in questo arco di tempo le accise sono aumentate del =<br /> 46 per cento e il peso dell'Iva =E8 cresciuto del 21,8 per cento. Va poi ri=<br /> levato che l'Iva non si calcola sul prezzo netto del carburante, ma anche s=<br /> ulle accise, con il risultato surreale che sulle imposte grava un'altra imp=<br /> osta; proseguendo nel confronto, alla fine del 2008 le imposte toccavano 60=<br /> ,82 centesimi, rappresentando il 54,7 per cento del prezzo finale del gasol=<br /> io, mentre ad inizio 2016 si =E8 arrivati a 84,31 centesimi e la percentual=<br /> e =E8 salita al 67,4 per cento del totale. Si tratta di una differenza di o=<br /> ltre 23 centesimi al litro che, considerando i 22 milioni di tonnellate di =<br /> gasolio che ogni anno vengono consumate in Italia, determina per il fisco u=<br /> n maggiore introito di quali 5,2 miliardi di euro ogni dodici mesi. Il solo=<br /> effetto delle imposte sulle imposte =E8 di quasi 14 centesimi al litro, pa=<br /> ri a circa 3 miliardi di euro sui consumi totali di gasolio.<br /> <br /> Se si considerano i prezzi della benzina le cose non vanno meglio: su ogni =<br /> litro le accise gravano per quasi 73 centesimi e, se si aggiunge anche l'Iv=<br /> a (con il solito meccanismo dell'imposta sulle imposte), il prelievo fiscal=<br /> e =E8 praticamente di un euro su un costo alla pompa di 1,421 euro. Dato ch=<br /> e, escludendo le imposte e con le quotazioni attuali del greggio un litro d=<br /> i benzina non dovrebbe costare pi=F9 di 44 centesimi, se ne deduce che poco=<br /> meno del 70 per cento del prezzo finale va al fisco; l'analisi dell'uffici=<br /> o studi della Confartigianato dimostra che i consumatori italiani pagano il=<br /> gasolio pi=F9 caro in Europa, con le uniche eccezioni di Svezia e Regno Un=<br /> ito, nonostante il prezzo netto italiano sia appena al ventesimo posto nel =<br /> continente. Anche il prezzo italiano della benzina =E8 il pi=F9 alto in Eur=<br /> opa (solo nei Paesi Bassi =E8 maggiore). Nel nostro Paese un litro costa 1,=<br /> 421 euro, mentre la media europea =E8 di 1,273 (tralasciando i prezzi negli=<br /> Stati Uniti, 47 centesimi, e Arabia Saudita, 23 centesimi) e la differenza=<br /> =E8 interamente dovuta al meccanismo dell'imposta sull'imposta, ovvero del=<br /> l'Iva anche sulle accise. Negli Stati Uniti un litro costa solo 47 centesim=<br /> i di euro, in Arabia Saudita 23 centesimi.<br /> <br /> Come denunciato dalle Associazioni dei consumatori, le attuali imposte appl=<br /> icate sui carburanti in Italia si traducono in un pesante aggravio per i ci=<br /> ttadini =ABpari a ben +72 euro annui in termini diretti (vale a dire per i =<br /> pieni di carburante) e a +59 euro annui in termini indiretti (a causa all'i=<br /> mpatto del costo dei carburanti sui prezzi dei beni di prima necessit=E0 ch=<br /> e, nel nostro Paese, sono distribuiti per l'86 per cento su gomma)=BB. Un t=<br /> otale che ammonta a 131 euro annui -: alla luce di quanto esposto in premes=<br /> sa, quali iniziative il Governo intenda intraprendere per evitare che in It=<br /> alia il prezzo totale del carburante, sia in termini di benzina che di gaso=<br /> lio, nonostante il costo del greggio sia negli ultimi tempi notevolmente di=<br /> minuito, continui ad essere tra i pi=F9 cari in Europa, nonch=E9 quali iniz=<br /> iative intenda adottare affinch=E9 le imposte non gravino in maniera cos=EC=<br /> pesante sui prezzi alla pompa e soprattutto si eviti quel meccanismo perve=<br /> rso dell'imposta sulle imposte, ossia dell'Iva calcolata anche sulle accise=<br /> ..<br /> <br /> FONTE: http://www.gianfrancolibrandi.it/camera-interrogazioni-librandi-e-al=<br /> tri-interrogazione-prezzo-benzina/  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links