Utenti collegati: 31 
 
free.it.cultura.orientale
(East Asia-Oriente:cultura,societa',religione)En too

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: अश्वमित्रः  Mostra tutti i messaggi di अश्वमित्रः
Titolo: India, i pochi ricchi sempre pi ricchi
Newsgroup: free.it.cultura.orientale
Data: 11/12/2011
Ora: 04:04:22
Mostra headers
 
  http://www.repubblica.it/solidarieta/cooperazione/2011/12/09/news/india_i_r=<br /> icchi_sono_sempre_pi_ricchi_e_poveri_in_drammatico_aumento-26352888/<br /> <br /> India, i pochi ricchi sempre pi=F9 ricchi<br /> E 700 milioni con 1 dollaro al giorno<br /> <br /> Il 42% della popolazione vive sotto la soglia della povert=E0: 1,25 dollari=<br /> al giorno. Centinaia di milioni di persone non posseggono letteralmente nu=<br /> lla. Tutto questo in stridente contrasto con una crescita economica che gal=<br /> oppa al 9% annuo. Le cause: la corruzione, la cattiva amministrazione, lavo=<br /> ratori sotto pagati. Il governo minimizza<br /> <br /> di VALERIA FRASCHETTI<br /> <br /> ROMA - Che fosse un Paese dalle disuguaglianze a dimensione astronomica non=<br /> =E8 una novit=E0. Ma la speranza era che, con un'economia in forte espansi=<br /> one che viaggia attorno al 9 per cento all'anno, le distanze diventassero m=<br /> an mano meno macroscopiche. Invece, nell'India del tanto decantato sviluppo=<br /> economico la forbice tra ricchi e poveri negli ultimi vent'anni =E8 dramma=<br /> ticamente cresciuta: fino a raddoppiare. E' quanto denuncia l'Organizzazion=<br /> e per la cooperazione e lo sviluppo economico 1 (Ocse), che nel rapporto &quot;D=<br /> ivided We Stand: Why Inequality Keeps Rising&quot;, ha analizzato le performance=<br /> - perlopi=F9 desolanti - dei Paesi in tema di riduzione del divario econom=<br /> ico all'interno della popolazione. E, tra le nazioni emergenti, la pi=F9 po=<br /> polosa democrazia della Terra ne esce davvero malconcia.<br /> <br /> 700 milioni di nullatenenti.=20<br /> <br /> Il 42 per cento degli indiani vive sotto la soglia di povert=E0 stabilita a=<br /> livello internazionale, ovvero con meno di 1,25 dollari al giorno. Il che =<br /> fa del Subcontinente asiatico il Paese con pi=F9 poveri al mondo. Pi=F9 di =<br /> 700 milioni di nullatenenti o quasi, per i quali, per di pi=F9, i frutti de=<br /> llo sviluppo appaiono sempre pi=F9 lontani. Secondo le stime dell'Ocse, inf=<br /> atti, lo stipendio medio del 10 per cento della popolazione pi=F9 ricca =E8=<br /> 12 volte superiore di quello del 10 per cento della popolazione pi=F9 pove=<br /> ra. Venti anni fa la differenza era &quot;solo&quot; di sei volte. Una crescita nel d=<br /> ivario tra &quot;paperoni&quot; e indigenti allarmante, soprattutto perch=E9 avvenuta=<br /> in corrispondenza delle liberalizzazioni economiche, avviate da Nuova Delh=<br /> i a partire dall'inizio degli anni Novanta, che hanno permesso al Paese di =<br /> avere spumeggianti tassi di crescita.<br /> <br /> &quot;Shining&quot;, ma solo per pochi.=20<br /> <br /> In altre parole, la crescita economica non si =E8 affatto tradotta in mobil=<br /> it=E0 sociale. E l'&quot;India shining&quot; - com'=E8 stata descritta dagli ottimist=<br /> i - =E8 davvero scintillante per pochissimi. Il rapporto dell'Ocse fa in pa=<br /> rte eco a recenti dichiarazioni della Banca Mondiale, che a maggio scorso a=<br /> veva sostenuto come gli sforzi del governo indiano per far fronte alla pove=<br /> rt=E0 non stavano funzionando. Le cause? La corruzione, la cattiva amminist=<br /> razione, i lavoratori sottopagati.<br /> <br /> Parola d'ordine: minimizzare.=20<br /> <br /> Giudizi che irritano non poco il governo indiano: assai impegnato a vedersi=<br /> riconoscere il ruolo di potenza economica globale e a sminuire la portata =<br /> della sua miseria. Un tentativo, quest'ultimo, che risulta evidente nella n=<br /> uova definizione dei parametri di povert=E0 stabiliti dal governo. Secondo =<br /> i suoi calcoli, infatti, per avere &quot;alimentazione, istruzione e assistenza =<br /> sanitaria adeguate&quot; basterebbero 52 centesimi di dollari al giorno a chi ab=<br /> ita nelle campagne, 66 centesimi a chi vive in citt=E0. Parametri che molti=<br /> esperti giudicano totalmente insufficienti e studiati intenzionalmente dal=<br /> governo per far apparire la massa di indigenti dell'India meno poderosa. N=<br /> on a caso, secondo le statistiche ufficiali indiane, le persone al di sotto=<br /> della soglia di povert=E0 sono il 37 per cento: cinque punti in meno della=<br /> stima Ocse.<br /> <br /> Una &quot;forbice&quot; che si allarga ovunque.=20<br /> <br /> Ad ogni modo, il gap tra ricchi e poveri non =E8 in cresciuto solo in India=<br /> .. &quot;Le disparit=E0 sono aumentate anche in Cina, Russia e Sud Africa&quot;, si le=<br /> gge nel rapporto dell'organizzazione internazionale. Che non risparmia nean=<br /> che l'Italia, dove la disuguaglianza =E8 pi=F9 elevata che in Spagna e la &quot;=<br /> proporzione dei redditi pi=F9 elevati =E8 aumentata di oltre un terzo&quot;. Al =<br /> contrario, i progressi principali si registrano in Indonesia, Brasile e, &quot;s=<br /> otto alcuni aspetti&quot;, in Argentina.  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links