Utenti collegati: 24 
 
it.discussioni.energie-alternative
Sfruttamento delle energie alternative

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Roberto Deboni DMIsr  Mostra tutti i messaggi di Roberto Deboni DMIsr
Titolo: GE lampadine fine di una era inizio di una era
Newsgroup: it.discussioni.energie-alternative
Data: 07/12/2017
Ora: 21:10:03
Mostra headers
 
  Mi era sfuggita questa:<br /> <br /> &lt;https://www.bloomberg.com/news/articles/2017-06-08/ge-plans-to-exit-edison-s-old-business-in-sale-of-lighting-unit><br /> <br /> &lt;https://web.archive.org/web/20171030182536/http://www.bloomberg.com/news/articles/2017-06-08/ge-plans-to-exit-edison-s-old-business-in-sale-of-lighting-unit><br /> <br /> Le lampadine ad incandescenza sono state l'identit&agrave; centrale della<br /> GE sin dalla fondazione dell'azienda. La divisione illuminazione affonda <br /> le sue radici nel 1879, quando Edison cre&ograve; la prima lampada<br /> a incandescenza commercialmente fattibile. Gli interessi commerciali<br /> dell'inventore, intorno alle lampadine e alle tecnologie correlate, <br /> divennero i precursori di GE, che fu costituita nel 1892, quindici<br /> anni dopo.<br /> <br /> Suppongo che il problema e' che le lampadine non sono piu' un<br /> bene di consumo di massa. Le vecchie lampadine ad incandescenza<br /> duravano massimo 2000 ore, anche meno, se maltrattate, perche'<br /> sono molto delicate, anche se il bulbo non si rompe (cosa non<br /> difficile accada, anche per una caduta da solo mezzo metro su<br /> una superficie dura). Erano anche di costruzione molte semplice,<br /> adatte per una produzione automatizzata con una manovalanza<br /> solo per l'imballo.<br /> <br /> Se una famiglia usa un punto luce per 4 ore al giorno,<br /> fanno poco meno di 1500 ore all'anno, Insomma, si cambiava<br /> la lampadina ogni 1 anno ed un terzo. Avere tre punti luce<br /> del genere (cucina, soggiorno e studio/camera/bagno) significa<br /> che ogni anno una famiglia acquistava in media due lampadine<br /> ad incandecenza. Come dire un mercato italiano di 44 milioni<br /> di pezzi, circa 350 milioni in Europa, poco meno negli USA.<br /> <br /> GE, Philips, Osarm sono cresciute intorno ad un mercato del<br /> genere.<br /> <br /> Una lampadina LED promette durate cinque volte superiori<br /> e quindi come numero di pezzi il mercato vale cinque volte<br /> meno: 8 milioni per l'Italia, 70 milioni in Europa, etc.<br /> E richiede una fabbricazione piu' complessa, non diversa da<br /> quella dei tanti oggettini elettronici che trovano la<br /> manodopera piu' atta nei paesi dell'estremo oriente.<br /> E poi il &quot;cuore&quot; della lampadina e' un prodotto tipico<br /> ottimale per l'elettronica estremo orientale.<br /> <br /> Ma produrre in estremo oriente, significa trovarsi a competere<br /> con cinesi e compagnia.<br /> <br /> E quindi, la GE getta la spugna ed ha messo in vendita la<br /> sua divisione GE Lighting, che attualmente e' quella meno<br /> redditizia tra tutte quelle di GE. GE intende tenersi solo<br /> il settore professionale.<br /> <br /> Lo stesso hanno gia' fatto Royal Philips NV che l'anno scorso<br /> ha separato e messo sul mercato borsistico la Philips Lighting<br /> ed in dicembre si e' accordata per vendere la Lumileds, che<br /> produce componentistica per l'illuminazione, e poi abbiamo<br /> Siemens che si e' liberata della divisione OSRAM nel 2013.<br /> <br /> Tra parentesi, GE e' uscita anche dal settore degli<br /> elettrodomestici, ceduta ai cinesi di Haier, con tanto di<br /> marchio. In futuro gli elettrodomestici marchiati<br /> GE Appliances sono in realta' prodotti da Haier.  

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi´┐Ż volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links