Utenti collegati: 31 
 
it.discussioni.energie-alternative
Sfruttamento delle energie alternative

Indice messaggi | Invia un reply | Tutti i newsgroup | Cerca | Statistiche 



  Inviato da: Roberto Deboni DMIsr  Mostra tutti i messaggi di Roberto Deboni DMIsr
Titolo: Disamina su incentivi e sovvenzioni e tassazioni
Newsgroup: it.discussioni.energie-alternative
Data: 04/11/2017
Ora: 00:05:47
Mostra headers
 
  A fronte della confusione che da anni i demagoghi<br /> spargono (e non solo nel settore energia), ritengo<br /> utile una piccola disamina tra incentivi, sovvenzioni<br /> e penali. Facciamoci aiutare dal dizionario:<br /> <br /> &lt;http://www.treccani.it/vocabolario/incentivo/><br /> <br /> &quot;Nel linguaggio economico [...] misura di politica economica<br /> o finanziaria (in partic. creditizia o fiscale) diretta a<br /> creare condizioni pi&ugrave; *favorevoli* all&rsquo;aumento della produzione,<br /> degli investimenti, dell&rsquo;esportazione e in genere allo sviluppo<br /> del reddito nazionale, e anche a favorire l&rsquo;attivit&agrave; economica<br /> in determinati settori o zone [...]&quot;<br /> <br /> &lt;http://www.treccani.it/vocabolario/sovvenzione/><br /> <br /> &quot;Aiuto economico, sotto forma di elargizione (o di anticipazione<br /> con particolari agevolazioni di restituzione), concesso a individui,<br /> enti e organizzazioni assistenziali e culturali, societ&agrave; commerciali,<br /> ecc., per *assicurare* lo svolgimento o il proseguimento della loro<br /> attivit&agrave; [...]&quot;<br /> <br /> Notare il discrimine:<br /> - l'incentivo &quot;favorisce&quot; una attivita' economica<br /> - la sovvenzione &quot;assicura&quot; una attivita' economica<br /> <br /> della serie:<br /> - l'incentivo serve ad accelerare l'investimento in<br /> &quot;quella direzione&quot; ovvero a togliere i dubbi agli esitanti<br /> - la sovvenzione assicura che ci sara' certamente qualcuno<br /> che fara' l'investimento, perche', chi potra' farlo, non<br /> potra' dire no<br /> <br /> Esempio tipo: sono arrivati fin dagli Stati Uniti per<br /> finanziare e costruire l'impianto fotovoltaico da 70 MW<br /> di San Bellino in provincia di Rovigo, ed oggi i soldi<br /> della &quot;sovvenzione&quot; sono intascati regolarmente dalla<br /> societa' finanziaria First Reserve Corporation, con sede<br /> nel Connecticut, mentre il costruttore USA SunEdison, riceve<br /> un compenso per la continuata gestione e manutenzione<br /> dell'impianto.<br /> SunEdison aveva dato l'incarico materiale della costruzione<br /> alla societa' di impiantistica spagnola Isolux Cors&aacute;n (invece<br /> di provvedere in proprio avendo le competenze tecniche ed<br /> i mezzi) probabilmente perche' l'impianto fosse &quot;costruito&quot;<br /> da un &quot;impiantista&quot; della Unione Europea (ragioni fiscali ?).<br /> Ora SunEdison produce anche:<br /> - silicio di alta purezza<br /> - lingotti di silicio monocristallino<br /> - &quot;ostie&quot; di silicio<br /> - moduli fotovoltaici<br /> - sistemi ad energia fotovoltaica<br /> - strutture per il fissaggio dei moduli fotovoltaici<br /> Mancano solo gli inverter, e la SunEdison farebbe tutto.<br /> In Spagna non mi risulta che ci siano grosse realta' come<br /> fabbriche di produzione di celle fotovoltaiche, quindi il<br /> dubbio e': ma i moduli fotovoltaici, ovvero le celle<br /> fotovoltaiche in quei moduli, che Isolux Corsan ha<br /> installato, da dove vengono ?<br /> Vediamo: quante volte capita che un produttore si mette<br /> ad installare, investire nei beni finiti che produce ?<br /> Per esempio, la FIAT, quante volte ha gestito aziende<br /> taxi oppure aziende di trasporto persone o merci ?<br /> Ma se per ogni taxi messo su strada, gli viene promessa<br /> una sovvenzione pari a 2-3 volte il costo del veicolo,<br /> vuoi vedere che anche il sig.Agnelli si sarebbe buttato<br /> nel settore taxi e corriere ? Dopotutto, lui i veicoli li<br /> ha prezzi di produzione. La ragione e' che altrimenti,<br /> senza la sovvenzione, il margine non e' cosi' largheggiante,<br /> ed il sig.Agnelli ha pensato bene a lasciare utilzzare i<br /> suoi veicoli a chi era o si voleva cimentare in un settore<br /> con dura concorrenza.<br /> Ma una sovvenzione e' troppo ghiotta, perche' permette non<br /> solo di rimediare ad errori di valutazioni e sorprese<br /> sgradite del mercato, ma perdona anche inefficienze deliberate.<br /> <br /> Un incentivo invece avrebbe invogliato solo operatori<br /> seriamente interessati al mercato anche in futuro.<br /> <br /> Se volete, possiamo impostare un criterio empirico semplice<br /> per distinguere tra un &quot;incentivo&quot; ed una &quot;sovvenzione&quot;<br /> <br /> &quot;incentivo&quot; = contributo frazionario, anche elevato<br /> (fino al 65% ?), rispetto alla spesa sostenuta<br /> <br /> &quot;sovvenzione&quot; = contributo pari o &quot;multiplo&quot; della spesa<br /> sostenuta<br /> <br /> E poi abbiamo la tassazione:<br /> <br /> &lt;https://www.iea.org/publications/freepublications/publication/<br /> oil_subsidies.pdf&gt;<br /> <br /> Un dato di fatto:<br /> <br /> &quot;Le sovvenzioni nel settore petrolio ed energia in generale nei<br /> paesi non OECD sono molto piu' alti che nei paesi OECD.<br /> <br /> Iran ed Indonesia insieme sovvenzionano il petrolio piu' di<br /> quanto i paesi OECD sovvenzionano complessivamente l'energia.<br /> <br /> Le sovvenzioni dei paesi non OECD vanno principalmente<br /> verso il consumo di energie fossili ed elettricita'.<br /> <br /> Buona parte delle sovvenzioni OECD vanno alla produzione, forse<br /> circa la meta' alle rinnovabili ed all'energia nucleare.<br /> <br /> I paesi OECD tassano il petrolio molto di piu' di quanto lo<br /> sovvenzionano.&quot;<br /> <br /> Allora, sono tre modi per ottenere alcuni risultati.<br /> Vediamo le differenze:<br /> <br /> &lt;https://www.ft.com/content/e2eaf3de-fe1f-11e0-bac4-00144feabdc0><br /> <br /> La &quot;carota&quot; e' fornita usualmente intorno al mondo, tramite<br /> crediti fiscali e tariffe di produzione. I crediti fiscali<br /> hanno il vantaggio che una societa' ne beneficia solo se <br /> fa reddito, e quindi taglia fuori le operazioni di pura<br /> speculazione. Le tariffe di produzione se sono &quot;moderate&quot;<br /> ovvero tali solo da &quot;favorire&quot; l'impresa economica, ma non<br /> di &quot;assicurarla&quot; a prescindere dai conti economici, non sono<br /> di per se' negativi, ed hanno il vantaggio di agevolare<br /> attivita' appena avviate, che ancora non hanno utili su cui<br /> godere dei crediti fiscali. Un incentivo in casi di una<br /> neo-societa' ne agevola la nascita e la crescita, ed una<br /> volta che si e' consolidata, la maggior efficienza conseguente<br /> alla maturazione della sua filiera, il concluso ammortamento<br /> degli impianti ed un portafoglio clienti consolidato, rendono<br /> ad un certo punto inutile l'incentivo ovvero la societa'<br /> puo' continuare nel settore a prescindere dai cambiamenti<br /> umorali della politica.<br /> <br /> Cosi' non e' con la sovvenzione:<br /> <br /> &quot;However, the disadvantage of an approach where government<br /> subsidies are used to foster the development of an industry<br /> can be that this certainty may evaporate with a change of<br /> government, a change in policy or shifts in the economy.&quot;<br /> <br /> E l'Italia e' un esempio da manuale del problema.<br /> Quante aziende di installazione fotovoltaica hanno<br /> superato indenni la fine delle 'sovvenzioni' ?<br /> <br /> Tra l'altro, l'ammontare stesso delle sovvenzioni e' tale<br /> per cui uno suo utilizzo significativo (come quello per creare<br /> dal nulla oltre 18 GW di installazioni fotovoltaiche) impegna<br /> una tale quantita' di risorse collettiva, da necessariamente<br /> limitare nel tempo la loro concessioni. Una politica di<br /> incentivazione invece puo' essere impostata per decenni<br /> (come ad esempio lo sono le detrazioni fiscali per l'edilizia,<br /> che essendo &quot;incentivi&quot;, secondo il criterio empirico<br /> suggerito, possono durare nel tempo).<br /> La conseguenze di avere scelto una politica di sovvenzioni,<br /> inevitabilmente volatile per il suo carico collettivo,<br /> e' che non c'e' stata alcuna possibilita' per l'industria<br /> italiana, neanche quella di ENI o ENEL o altre &quot;grosse&quot;<br /> del settore, ad avviare una filiera italiana delle celle<br /> fotovoltaiche. A prescindere dai fattori di competizione.<br /> Non si puo' avviare una tale filiera nel giro di 5 anni, il<br /> tempo massimo entro cui avrebbe potuto usufruire dei benefici<br /> di un mercato &quot;pompato&quot; dalle sovvenzioni. Ed infatti, oggi,<br /> se non sbaglia, c'e' solo una modesta produzione fotovoltaica<br /> in mano all'ENI. (qualcuno ha dati di produzione e vendita<br /> di celle fotovoltaiche nel 2016 o 2015 ?).<br /> <br /> Il sig.Berlusconi e' stato &quot;furbo&quot;, italianamente &quot;furbo&quot;<br /> (ovvero ha fregato, come un bandito, gli stupidi, ma non<br /> intelligente, considerati i risultati globali di tutta<br /> l'impresa, anzi sono drammaticamente negativi), nel fregare<br /> i Verdi, che non hanno capito la trappola economica della<br /> sua versione dei conti energia, prosciugatrice del grosso<br /> delle risorse che la societa' italiana era disposto a<br /> mettere in gioco nel contrasto dei consumi di combustili<br /> fossili. E cosi' se ne sono stati fermi, beotamente<br /> felici di una tale pioggia sulla loro tecnologia preferita<br /> (perche' al tempo, e forse anche oggi, e' la piu' papabile<br /> per gli impianti domestici).<br /> Ora ho solo un dubbio:<br /> <br /> - i Verdi sono &quot;scomparsi&quot; dallo scenario politico italiano<br /> per la figuraccia fatta ?<br /> <br /> - i Verdi sono &quot;scomparsi&quot; dallo scenario politico italiano<br /> perche' hanno concluso il loro compito di quinta colonna ?  

Il thread:
da leggere Roberto Deboni DMIsr 04/11 00:05
Disamina su incentivi e sovvenzioni e tassazioni
   da leggere Roberto Deboni DMIsr 04/11 00:56
Re: Disamina su incentivi e sovvenzioni e tassazioni
      da leggere Roberto Deboni DMIsr 04/11 01:27
Re: Disamina su incentivi e sovvenzioni e tassazioni
         da leggere Bowlingbpsl 10/11 15:26
Re: Disamina su incentivi e sovvenzioni e tassazioni
 

Invia una risposta:

Nome:

Email:

Titolo:

Testo:


Attenzione: l'invio del messaggio richiede diversi secondi.
Non premere pi� volte il tasto "Invia".

 © Sergio Simonetti 2001 Che cos'è Links